virtualizzare ubuntu o derivate

20 contenuti / 0 new
Ultimo contenuto
Ritratto di max_tre2000
Offline
Last seen: 1 anno 6 mesi fa
Iscritto: 07/05/2015 - 21:47
virtualizzare ubuntu o derivate

ciao ragazzi,
sul mio vecchio portatile con lxde dovrei mettere su una virtualizzazione di una qualsiasi delle versioni di ubuntu.
ho questa necessita` in quanto in dual boot preferisco di no, ho poco spazio sul disco, e per questo vorrei sapere da voi se in questo modo riesco a risparmiare spazio.
mi serve in quanto un programma in particolare che gira su ubuntu non c`e` verso di farlo andare su pclos (a suo tempo avevo aperto anche qui un post sull`argomento senza aver risolto).
il pc e` un P4 con 1Gb di ram e Hd di circa 40 Gb.
che suggerimenti mi date? virtualizzare mi farebbe risparmiare spazio o no?

Ritratto di adrianomorselli
Offline
Last seen: 1 anno 2 mesi fa
Iscritto: 02/01/2015 - 12:20

Con quel hardware non ti funziona neppure se lo installi fisicamente, altro che metterlo in virtuale, scordatelo

Ritratto di dxgiusti
Offline
Last seen: 1 anno 4 mesi fa
Iscritto: 22/01/2013 - 17:30

la macchina virtuale ha bisogno anche lei di spazio e di ram. quasi come una distribuzione fisica. io mi concentrerei sul programma che ti serve, sicuro non ci sia su pclos?

Ritratto di max_tre2000
Offline
Last seen: 1 anno 6 mesi fa
Iscritto: 07/05/2015 - 21:47

@adriano,
in base a cosa dici non va? ho un portatile gemello con su ubuntu 12.10 e va una meraviglia, anche con programmi pesanti, tipo gimp o ancora piu` consumatori di risorse.
@dxgiusti,
ti confermo che non c`e` modo di farlo andare su pclos... si tratta di un programma per la compilazione.
ne avevo gia` discusso qui con voi, ed anche da altre parti www.pclinuxos.it/forum/software/simplebuild-su-pclinuxos-lxde

Ritratto di adrianomorselli
Offline
Last seen: 1 anno 2 mesi fa
Iscritto: 02/01/2015 - 12:20

@max_tre2000 partiamo da una installazione fisica: ubuntu 12.10 non è manco più supportato, il suo supporto è terminato a maggio 2014, quindi non fà neppure testo, magari il 12.04 lts con supporto fino ad aprile 2017 Wink Se parliamo di cpu, pentium 4 con 1 gbit di ram sei al minimo, và che è una meraviglia è quasi una parolaccia, diciamo che và. Se poi fai un upgrade sia i consumi di ram sia quelli della cpu aumentano, il sistema risponde ma è lento (in questi casi io preferisco scendere con il DE ed in effetti preferisco adesso di gran lunga Mate e Lxde). Adesso passiamo al virtuale: in questo caso devi considerare sia la ram del guest sia quello dell'host, da dividere in questo caso in 512 + 512 mbit, te lo immagini Ubuntu con 512 mbit di ram e nessuna swap? E con la cpu sempre incollata al 90/100%? Crash!! Io di hardware datato me ne intendo, vuoi un consiglio spassionato? Installa in virtuale.....Windows xp! Non installare nessun antivirus (windows xp vola senza antivirus!) al limite se hai un hd esterno fai una copia del file .vdi di windows in modo da ristabilire il sistema in 2 minuti nel caso di attacco di virus (il disco và formattato in ntfs altrimenti non riesci a copiare un file di queste dimensioni). Ho letto che c'è anche la versione per windows per simplebuild. Se invece insisti con linux virtualizzato puoi provare con crunchbang ++, una debian derivata con openbox, uno dei DE più leggeri in assoluto. In alternativa assoluta a quello che vuoi fare, potresti pensare anche ad una Puppy linux, si installa su chiavetta usb (non ti ruberebbe spazio sul tuo hd), è persistente, può funzionare anche con una ram di 256 mbit e perciò 1 gbit la fà letteramente volare ed esiste un puppy per ogni esigenza, devi solo trovare la versione giusta

Ritratto di adrianomorselli
Offline
Last seen: 1 anno 2 mesi fa
Iscritto: 02/01/2015 - 12:20

Ecco per farti un esempio, questo è dove parlano di ITMacpup, puppy già in italiano e appoggiata ai repositories di ubuntu 12.04 e quindi già possibile installare il tuo programma seguendo le direttive per Ubuntu, si installa su chiavetta usb (niente spazio rubato al tuo hd) ma volendo la puoi usare anche su livecd ed in questo caso si carica tutta sulla ram e puoi anche eiettare il cd (incredibile) e salvare le modifiche, come ad esempio programmi e personalizzazioni, in un file sul tuo hd allo spegnimento che si caricherà automaticamente ad ogni avvio. Se cerchi ci sono tante possibilità con gnu-linux http://www.lffl.org/2013/10/itmacpup-puppy-linux-ubuntu-12-04-precise-ed...

Ritratto di max_tre2000
Offline
Last seen: 1 anno 6 mesi fa
Iscritto: 07/05/2015 - 21:47

grazie dei preziosi consigli... 

comunque prima mi sono sbagliato, la versione di ubuntu è la 12.04, e comunque devo dire che è reattiva più di quanto pensi, a volte ho internet aperto con 4-5 schede, gimp aperto, libreoffice con documenti aperti, thunderbird attivo e non noto lentezze particolari.

comunque l'idea e soluzione che mi attrae di più è quella di puppy, ne ho già una su una chiavetta da 250 Mb, tahr 6.0.2 PAE, è ancora in inglese inquanto l'ho usato solo per recuperare dati da un w vista piantato, ma su questo portatile non riesco a farla partire nonostante dal bios c'è l'opzione. 

su altri pc parte tranquillamente, mistero...

Ritratto di adrianomorselli
Offline
Last seen: 1 anno 2 mesi fa
Iscritto: 02/01/2015 - 12:20

Hai il supporto PAE? Prova con un puppy no-pae e se non è questo il problema usa plop boot manager, è una mini-distro live che si può mettere su cd o addirittura su floppy e ci pensa lui a farti il boot usb. E per la reattività dipende sempre da come uno è abituato, quando mi capita fra le mani un pc con intel i5 o i7 sbavo e maledisco il mio dualcore Wink

Ritratto di max_tre2000
Offline
Last seen: 1 anno 6 mesi fa
Iscritto: 07/05/2015 - 21:47

una curiosita` cosa vuol dire PAE, e quale e` la sua funzione?
e` una delle cose che non conosco.
della stessa puppy o tutte e due le versioni, provero` la non PAE.
sai, la velocita` per me non e` essenziale, non gioco con i pc, ed e` per questo che mi tengo i due portatili alquanto vecchiotti, per le mie esigenze vanno piu` che bene.

Ritratto di adrianomorselli
Offline
Last seen: 1 anno 2 mesi fa
Iscritto: 02/01/2015 - 12:20

E fai bene! Il kernel PAE serve per "aggirare" il problema della ram oltre i 4 gbit, chiaramente per i sistemi a 32bit, mentre per quelli a 64bit il problema non si pone. Alcuni pc "vecchiotti" non hanno il supporto PAE e pertanto occorre usare il kernel no-pae

Ritratto di max_tre2000
Offline
Last seen: 1 anno 6 mesi fa
Iscritto: 07/05/2015 - 21:47

non era un problema di PAE, per far partire da usb sono dovuto prima andare nel bios ed escludere dall'avvio l'hd, in quanto la chiavetta veniva vista come secondo hd, e non come pensavo io alla voce "removable" nella lista dei device di boot.
è un pò una scocciatura, visto che ogni volta devo entrare nel bios e attivare/disattivare il disco fisso dai dispositivi di boot, ma almeno è risolto.

Ritratto di adrianomorselli
Offline
Last seen: 1 anno 2 mesi fa
Iscritto: 02/01/2015 - 12:20

Se è visto come secondo hd non puoi invertire l'ordine di avvio nel bios? Oppure non hai nella schermata iniziale un comando (esc/del/fxx) per un avvio momentaneo?

Ritratto di max_tre2000
Offline
Last seen: 1 anno 6 mesi fa
Iscritto: 07/05/2015 - 21:47

ho provato, ma nelle impostazioni del bios fa invertire solo tra cd, hd, o lan, e nella sottovoce hd fa solo disabilitare o abilitare, senza poter scegliere l`ordine tra hd e usb.
l`opzione per un avvio momentaneo da altro device c`e`, F12, ma rimane il problema che se non escludo il disco fisso non parte da usb.

Ritratto di adrianomorselli
Offline
Last seen: 1 anno 2 mesi fa
Iscritto: 02/01/2015 - 12:20

E che cavolo di avvio momentaneo è? Sicuro che non hai una voce nel menù di avvio momentaneo tipo +hd? Basta cliccarci sopra e sceglierlo se non hai la possibilità di cliccare, ti dovrebbe presentare quale hd avviare momentaneamente

Ritratto di max_tre2000
Offline
Last seen: 1 anno 6 mesi fa
Iscritto: 07/05/2015 - 21:47

in effetti ho controllato meglio, ma la sequenza di boot va impostata nel bios e non si può fare la stessa cosa nella scelta momentanea.
va bene ugualmente, in fondo sempre nel bios devo entrare in un modo o nell'altro, ma la nuova stranezza è che al successivo avvio se non è presente la chiavetta perde l'impostazione di ordine di avvio.

Ritratto di adrianomorselli
Offline
Last seen: 1 anno 2 mesi fa
Iscritto: 02/01/2015 - 12:20

Chiaro, il bios vede l'hardware presente all'avvio, se tu hai due hd e ne rimuovi uno il bios lo "perde" finchè non lo rimonti Wink Rimane comunque strano che il tuo bios non metta nelle scelte momentanee anche l'usb sotto +hd

Ritratto di max_tre2000
Offline
Last seen: 1 anno 6 mesi fa
Iscritto: 07/05/2015 - 21:47

è un vecchio Ibm ThinkPad, so che c'è un aggiornamento del bios che potrei installare, ma non avendolo mai aggiornato su nessun pc preferisco non farlo, non so a quali eventuali problemi potrei andare incontro, e non so nemmeno se risolverei questo.

Ritratto di adrianomorselli
Offline
Last seen: 1 anno 2 mesi fa
Iscritto: 02/01/2015 - 12:20

Fa niente, non tentare di flashare il bios, è sempre una incognita se non sai come fare. Se vuoi un consiglio io userei plop boot manager, lo metti su un cd, chiaramente devi mettere il lettore dvd come 1st boot, ed usare quello per avviare la chiavetta usb, non devi più entrare nel bios ogni stramaledetta volta, ma solo inserire il cd di plop, poi ci pensa lui a cercarti le chiavette usb bootabili (che brutto termine, ma rende l'idea). http://www.lffl.org/2012/11/plop-boot-manager-avviare-da-usb-anche.html

Ritratto di max_tre2000
Offline
Last seen: 1 anno 6 mesi fa
Iscritto: 07/05/2015 - 21:47

ottimo suggerimento, grazie!
dopo lo vado a vedere.
praticamente e` una specie di grub che parte da cd e permette di scegliere l`unita` di boot, sia hd che pen?

Ritratto di adrianomorselli
Offline
Last seen: 1 anno 2 mesi fa
Iscritto: 02/01/2015 - 12:20

Esatto e volendo è possibile anche installarlo su floppy!!! Una vera manna se il pc è molto vecchio e magari il lettore cd è rotto e non ha il supporto per avviare la chiavetta usb