Installazione su Asus EEPC X101CH

140 contenuti / 0 new
Ultimo contenuto
Ritratto di loekie
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: 30/01/2013 - 12:57

Questo presuppone una condivisione tra windows e Linux, ma io però non vorrei tenere windows...

Ritratto di monsee
Offline
Last seen: 2 mesi 1 settimana fa
Moderatore
Iscritto: 16/09/2009 - 12:34

Sì, lo comprendo e condivido pienamente... tuttavia, rammenterai che l'ultima volta che hai eliminato Windows, poi t'è toccato rimetterlo perchè non ti faceva installar quel che volevi...
Stavolta, facciam finta di tenerci pure Windows e -dopo che avremo installato bene PClinuxOS- potrem sostituirlo "all'improvviso" con quello che ti pare correndo (confronto alla prima volta) un po' meno rischi...

Ritratto di loekie
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: 30/01/2013 - 12:57

Ok....poi procederò, ma farò prima un'altra prova.....
Visto comunque che non mi interessa, si potrebbe dare meno GB a windows?

Ma poi mi chiedo...dopo che ho messo windows, preparo le partizioni per linux, rimetto la chiavetta che fino ad ora con PClinuxOS non ha funzionato, perche in quel caso dovrebbe funzionare? Stiamo solo provando o esiste una ragione per cui dovrebbe partire?

Ritratto di monsee
Offline
Last seen: 2 mesi 1 settimana fa
Moderatore
Iscritto: 16/09/2009 - 12:34

La "dosatura" che t'ho indicato ti consentirebbe di installare ancora (volendo e potendo) un Sistema operativo BSD (ad esempio, NetBSD ) e un'altra "distro" GNU/Linux (penso, per esempio, a Gentoo) oppure una seconda installazione di PCLinuxOS con desktop-environment differente rispetto alla prima. O anche uno Scientific Linux, per esempio.
Dopo di che, la scelta che davvero conta è quella tua.

Allo stato attuale delle cose siamo dinnanzi ad un computer che sembra rifiutar qualunque tipo e genere di installazione a parte Windows Seven e Fedora. Una ragione, perchè capiti questo, certo ci sarà, ma non so immaginare proprio quale. Avrebbe qualche senso se ci fosse l'UEFI, ovviamente, ma -avendo dentro l'hard Disk pure Windows- potremmo sperare, stavolta, di riuscire a disabilitarlo... Di più non saprei dirti, tranne che dentro a quel PC qualcuno ha fatto, mi sa, una incredibile confusione...

Ritratto di loekie
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: 30/01/2013 - 12:57

No è solo perchè a mia figlia non interessa ne windows...che in quel pc è lentissimo, ne avere altre distro....sta appena imparando ad usare ambienti Linux, quindi devo semplificare tutto il piu possibile, ecco anche perche poi non vorrei un dual-boot....
Diversamente io nel mio PC....ci smanetto di brutto....

Ok...comunque ci provo...devi solo dirmi fino a che punto posso stare al minimo con windows....

Ritratto di monsee
Offline
Last seen: 2 mesi 1 settimana fa
Moderatore
Iscritto: 16/09/2009 - 12:34

Già prima hai eliminato Windows... e abbiamo visto che ti faceva installare soltanto Fedora.
Dopo di che, vedi tu.
Se vuoi correre il rischio, spiana Fedora e prova ad installare direttamente PClinuxOS: se te lo lascia fare, vuol dire che i "folletti" che sembrano abitare quel PC, stavolta, hanno collaborato.

Ritratto di loekie
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: 30/01/2013 - 12:57

Ho creato la partizione Primaria da 100 gb, ora nel creare la partizione dati Logica, non me la fa, o primaria o ESTESA....

Ok....prima ESTESA e poi Logica....fatto...

Ritratto di monsee
Offline
Last seen: 2 mesi 1 settimana fa
Moderatore
Iscritto: 16/09/2009 - 12:34

Sì, infatti: con GParted bisogna prima creare la Partizione Estesa e poi (dentro di essa) quella Logica.

Ritratto di loekie
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: 30/01/2013 - 12:57

Mi sa che mi arrendo.....la ISO così preparata, probabilmente si è corrotta, e non riesco a proseguire nell'installazione di seven. Mi chiede i Driver da installare all'avvio, ma proprio non so dove prenderli....

Dovrei cercare una nuova ISO valida e non pirata di SEven starter , poi rimetterla nella chiavetta...uff...

Ritratto di monsee
Offline
Last seen: 2 mesi 1 settimana fa
Moderatore
Iscritto: 16/09/2009 - 12:34

Sì, disporre di una ISO "valida e non 'pirata'" direi che è una cosa assai importante...
Non penso che ci sia stata, però, "corruzione": piuttosto, il tuo aver "estratto e poi messo sulla pen-drive" (senza seguire alla lettera le prescrizioni che c'eran nell'articolo che t'ho9 linkato riguardo alle operazioni esatte da fare) ha fatto sì che il tuo tentativo fallisse.
Se rifai tutto, ma nella dovuta maniera, io penso che non ti ritroverai bloccato nuovamente come t'è accaduto ora (ammesso che i "folletti" che vivon nel PC seguitino a collaborare, naturalmente).

Ritratto di loekie
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: 30/01/2013 - 12:57

Si lo so...io infatti intendevo quello....ho solo estratto i files e non funziona....eppure l'altra volta funzionò....ma non con questa ISO....
Per fare quel lavoro devo aspettare....

Aggiornamento:

Be ho VirtualBox, perchè aspettare.....? Infatti preparandola da seven in VB ora la chiavetta funziona.....be ora mi dovrò sorbire 3 0 4 ore di installazione....

Ritratto di loekie
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: 30/01/2013 - 12:57

Dunque....ho finito...con l'installazione di seven....
Ho poi verificato le partizioni dal partizionatore di seven....quindi ho dato un occhiatina al bios, ma è tutto come prima....
Poi ho premuto CANC all'avvio ma non entro nell'UEFI (diciamo....), ma anzi con stupore...parte il setup di windows. Non ho una partizione Recovery.....
Poi ho pensato che be ho windows installato e se voglio posso semplicemente provare la mia live di PCLinuxOS, come del resto si fa sempre.....
-d'altro canto se ho installato seven, vuol dire che non ho l'UEFI....o no....?

Ma allora perchè non riesco a vedere questa benedetta live? Eppure nel altro mio portatile funziona....e la cosa che mi secca di più, visto che non avevo mai provato la LXDE si PCLinuxOS....è che la trovo molto bella e ricca di programmi interessanti.....meglio della Fedora e della Debian, sempre LXDE......
.....E non solo.....visto che avevo provato l'ultima release di Ubuntu ma non funzionava....così come succedeva ad altri, ho voluto provare la versione 10.04....e funziona....proprio come succede ad altri....

Credo a questo punto che mi sembra inutile partizionare l' hdd per installare PCLOS in dual boot....o no?

Correggimi se sbaglio. Ma dalle specifiche hardware richieste di PCLOS, non vi sono mica schede video tipo.... "nVidia, ATI HD4000 or better, Intel"? Che differiscono dalla mia semplice VGA?

http://www.pclinuxos.com/?page_id=188

Ritratto di monsee
Offline
Last seen: 2 mesi 1 settimana fa
Moderatore
Iscritto: 16/09/2009 - 12:34

Che Scheda Video esattamente hai? Così vediamo se il problema può afferire a quella e (in caso fosse) come risolvere la cosa.

ADDENDA: mi rispondo da solo: pare si tratti di una Scheda Intel GMA 3650.
Ma non sono riuscito a trovar notizia alcuna, in Rete, riguardo ai suoi "rapporti" (se burrascosi o buoni) con PClinuxOS. Però, dato che, se ci fossero stati molti casi di malfunzionamento avremmo presumibilmente, nei Forum, qualche segno al riguardo (e, invece, mi par non ci sia proprio un bel niente, nessuna lamentela che mi sia riuscito di scovare), propenderei per l'ipotesi che la Scheda Video in questione sia supportata da PCLinuxOS.
Inoltre, posso personalmente garantire circa il fatto che la Scheda Video Intel GMA 3150 (lo so, la versione è differente, ma non tanto distante... e la "famiglia" è la stessa) è supportata perfettamente da PCLinuxOS, perchè si tratta precisamente della Scheda Video che monta il mio netbook Packard Bell, sul quale ho installato (e funziona davvero alla grande) proprio PCLinuxOS LXDE-mini (a 32-bit).
Qualcuno sa magari dirci qualcosa di più su quest'argomento? Grazie.

Ritratto di loekie
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: 30/01/2013 - 12:57

Ma non so, io ti riporto quello che vedo sul sito Asus:

10.1" LED Backlight WSVGA (1024x600) Screen

http://www.asus.it/Eee/Eee_PC/Eee_PC_X101CH/#specifications

No aggiorno....

http://notebookitalia.it/asus-eee-pc-x101ch-recensione-disassemblaggio-1...

Senti monsee, intanto io tornerei a Linux - Fedora per il momento...Con windows non si puo usare il pc....

Ritratto di monsee
Offline
Last seen: 2 mesi 1 settimana fa
Moderatore
Iscritto: 16/09/2009 - 12:34

OK, torna tranquillamente a utilizzare Fedora (la ho pure io, anche se non penso di tenerla, dato che non è "rolling" [e io, in GNU/Linux, prediligo le "rolling-distro" e cercho di usar solamente quelle], e sto pensando di sostituirla con DragonFlyBSD a 64-bit, che sembra avere anche un ottimo XFCE). Si tratta di una valida "distro" (ho avuto modo di vedere che offre una gran quantità di ottimi programmi di alto livello professionale, a cominciare da TexLive e -ancor più in generale- da LaTeX). Ti troverai bene, ritengo.

Ritratto di loekie
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: 30/01/2013 - 12:57

Be..io la ritenevo comunque una situazione provvisoria fino a che non si capisce quale possa essere il problema....
Sicuro è che windows non è necessario....

Ma se ho installato windows...significa che non ho UEFI, ma quindi cosa sono quelle tracce che ho nel PC?
Inoltre ricordo prima dell'ultima eliminazione di seven che il disco aveva una partizione di un centinaio di mb che assolutamente non capivo cosa poteva essere (non avevo idea di UEFI)....

Se avessi avuto poi il disco partizionato in GPT, non avrei potuto formattarlo...

Se invece è solo un problema hardware, be penso che prima o poi sara implementata tale scheda....o no...

Non ho ancora ben capito cosa vuol dire rolling.....io sul mio pc uso OpenSuse 12.2 KDE 64bit

Ritratto di monsee
Offline
Last seen: 2 mesi 1 settimana fa
Moderatore
Iscritto: 16/09/2009 - 12:34

Una distro si definisce "rolling" se non serve re-installare per aggiornarla ad una versione nuova.
Per "aggiornare" (ad esempio) UBUNTU dalla versione 12.10 alla versione 13.04 sarà giocoforza necessario reinstallare UBUNTU (ossia, installar la versione 13.04 di UBUNTU in luogo dell'attuale versione 12.10). Di conseguenza, UBUNTU non è affatto una "rolling distro" (e non lo è neanche Fedora, a dire il vero).
Diversa è la faccenda quando parliamo di "rolling distro". Se usi (ad esempio) PCLinuxOS 2012, quando si arriva all'attuale PCLinuxOS 2013 non c'è bisogno di formattare e reinstallare la Partizione di root, perchè tramite Synaptic hai sempre aggiornatissimo tutto il Sistema (dunque, ti ritrovi a passar da una versione di PCLinuxOS a quella successiva senza manco avvedertene... dato che la transizione è -in pratica- quotidiana [i piccoli passi fanno un gran risultato finale]). Uguale cosa accade -ovviamente- per altre "rolling-distro", come -ad esempio- Foresight Linux...
Insomma, usando Fedora (la quale, a tutt'oggi, NON è "rolling"), quando uscirà la prossima versione dovrai "aggiornare (di versione)" il tuo Fedora. Il che è talora un processo abbastanza traumatico (non soltanto nel caso di Fedora, naturalmente) e -qualche volta- può addirittura essere che non vada pienamente "a buon fine". Un rischio (e anche uno stress) che, usando una "rolling-distro", naturalmente, non si corre.
Questo, tanto per spiegare.

Ritratto di loekie
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: 30/01/2013 - 12:57

Senti....senti....nuovi sviluppi....

Dovendo ripartizionare il disco ho pensato di fare un ulteriore prova.....

Considera che la live che ho nella chiavetta nel mio PC funziona, e nel netbook si avvia ma poi non procede....

Ho partizionato 200 mb al''inizio del disco dandogli:
montaggio: /boot/efi
filesystem: FAT32
flag: boot

Così come spiegato quì:

http://wiki.ubuntu-it.org/Installazione/UEFI

Poi ho partizionato il resto del disco in ext4 Logica...
Al riavvio non ho selezionato la normale voce: "KingstonDT 101 II PMAP"

Ma ho selezionato invece : "UEFI: KingstonDT 101 II PMAP" che fino ad ora non andava....

Be indovina un po.....ha funzionato....si ha funzionato, ma ovviamente dato che la ISO in questione non supporta UEFI, non procede nell'installazione.....questo è il messaggio di risposta:

"This is not a bootale disk. Please insert a bootale floppy and press any key to try again.....

Dunque alla fine si tratta di UEFI....."

Si può risolvere?

Ritratto di monsee
Offline
Last seen: 2 mesi 1 settimana fa
Moderatore
Iscritto: 16/09/2009 - 12:34

Sì che si può risolvere, ma solo e unicamente se si DISABILITA l'UEFI (ne abbiamo già parlato a più riprese, in questo thread, rammenti?)...

Ritratto di loekie
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: 30/01/2013 - 12:57

Si...si...io invece intendevo se esiste una ISO che supporti UEFI....o se in futuro esisterà....

Ritratto di monsee
Offline
Last seen: 2 mesi 1 settimana fa
Moderatore
Iscritto: 16/09/2009 - 12:34

Tutte le ISO possono farlo: basta che paghino quanto serve alla Verisign...
Fedora, ad esempio, l'ha fatto (l'ha fatto Red Hat, ma Fedora è un suo prodotto).
Canonical, per il suo UBUNTU, sta sviluppando una versione propria della cosa... così che sui PC con preinstallato UBUNTU si possa poi installar soltanto UBUNTU (e similari o, comunque, "compagni di merenda" espressamente invitati alla sua festa).
Insomma, è una piccola gara a chi diventerà "la Microsoft 'de noatri'"... ma, fortunatamente, c'è anche chi non cede e ha scelto di non sottomettersi al ricatto.

Ritratto di francofait
Offline
Last seen: 4 anni 1 mese fa
Iscritto: 31/03/2012 - 02:01

Cerchiamo di ricapitolale , un pò , la discussione s' è fatta chilometrica.
http://www.eeepc.it/video-recensione-asus-eee-pc-x101ch/
In sostanza quello è il tuo Netbook , è netbook con un bios classico Asus con supporto express-gate che per defaults è da tenere inattivo , ma no ha nulla che vedere con bios UEFI , e neppure unità GPT , a meno che la conversione da standard mbr a gpt , non sia stata fatta da te o altri .
Se guardi la data della recensione è dello scorso anno in questo periodo.
Tutto quel che posso fare al momento visto che ne ho 1 per mano, farci un test con pclinuxos , che però dato che questo che ho per mano è con 2gb di ram onboard , presumo che salvo prooblemi driver video e wi-fi adapter non dovrebbe riservarmi altre sorprese, stà già con ubuntu nella nuova versione LTS di EasyPEasy .

Ritratto di loekie
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: 30/01/2013 - 12:57

Hei....visto che ne hai in mano uno, guarda la versione del bios installata....e postamela per favore...

Io non ho modificato niente....anzi ho solo cancellato....

E vero infatti, da nessuna parte finora ho letto della presenza dell'UEFI, tuttavia sembra che ci sia no?

L'ho provato EasyPEasy, ma purtroppo non mi piace...

Ho deciso di fare un ulteriore test....dato che ho creato quella partizione tipo EFI....reinstallo windows e vedo se trovo il modo di disattivare l'UEFI...

Fammi anche sapere per cortesia se quando premi ESC per avviare la chiavetta vedi la voce UEFI......

Ritratto di monsee
Offline
Last seen: 2 mesi 1 settimana fa
Moderatore
Iscritto: 16/09/2009 - 12:34

Ma che ESC e ESC! Da dove ti viene, questo ESC? Se vai a vedere, è "CANC" (delete) il tasto da premere.

Ritratto di loekie
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: 30/01/2013 - 12:57

Si anche, ma io mi riferivo al doppio menù della chiavetta....
Premo ESC per richiamare l'avvio da USB...

Ritratto di francofait
Offline
Last seen: 4 anni 1 mese fa
Iscritto: 31/03/2012 - 02:01

da livemode su chiavetta il SO si avvia regolarmente , come previsto per andare in rete lo devo collegare direttamente al ruter su porta ethernet .
Il bios non è UEFI ma come da recensione , assicurati che sia disattivato l' express-gate , lo trovi nella pagina 'boot' della configurazione del bios. Express gate non ha nulla che vedere con UEFI , è solo una minidistro su firmware Asus come estensione al bios standard , su base synbianlinux con la funzione di permettere il collegamento diretto via skype al supporto assistenza centrale di asus , e permetteva al servizio di assumere il controllo da remoto del tuo computer , ma è servizio dismesso da tempo , perchè nessuno se l' era mai ca..to, e rappresentava un potenziale pericolo sicurezza dati per il computer .
Ora esco , vo a farme una giratina a piedi con la mi moglie , poi stasera vedo di provarlo anche installandolo .

Ritratto di loekie
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: 30/01/2013 - 12:57

Scusa ma in questa schermata.....

http://imageshack.us/photo/my-images/11/img00008201302041447.jpg/

Vedi che da me cè UEFI? In quel pc come è?

Non esiste Express Gate.....

C'era la prima volta che guardai questo pc....circa 4 mesi fa, lo disabilitai.....

Ora non lo vedo più....forse che sia stato tolto dall'assistenza?

Ritratto di monsee
Offline
Last seen: 2 mesi 1 settimana fa
Moderatore
Iscritto: 16/09/2009 - 12:34

Grazie del contributo, Franco. Speriamo, alla resa dei conti, di riuscire a capirci qualcosa e venirne, benedetta la sorte, finalmente a capo.
In quanto al resto, Loekie, verifica l'indicazione di Franco (con il PC ha molta -ma molta!- più esperienza di me) e, inoltre, se ti sembra non voglia funzionar comunque, prova a partire con l'ACPI disabilitato (dirai: "me lo consiglia perchè sa qualcosa che non dice esplicitamente?"... Ti rispondo: "No, te lo consiglio perchè le stiam cercando di provar praticamente tutte.")
Se il dannato UEFI c'è significa che qualcuno te l'ha messo... e, allora, è strano assai che non ti abbia anche impostato l'Hard Disk su GPT (tanto per rovinarti la serata -e la nottata- più efficacemente). Comunque sia, ciascuno ha il diritto di fare le mattane proprie a modo suo, per cui non posso escludere che quelli dell'Assistenza cui affidasti il PC abbiano "intrallazzato" chissà cosa, seminando "bricioline" di UEFI per mezzo PC come fossero "briciole di pane" (rammenterai, immagino, la nota favola al riguardo)...
Se l'UEFI c'è, allora va disabilitato... sennò non riuscirai ad installare nulla che non abbia la "key" di Verisign che autorizza l'installazione.
Se l'UEFI non c'è, allora è qualcos'altro a darti l'incapacità di installar nient'altro che Fedora e Windows Seven "a raffica"...
Magari è giusta l'intuizione di Franco, per cui io penso che sia giusto andar a verificare.

Ritratto di loekie
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: 30/01/2013 - 12:57

L' Expresss Gate non ce.....l'ho scritto sopra.....

Anche l'ACPI non cè...

Ritratto di francofait
Offline
Last seen: 4 anni 1 mese fa
Iscritto: 31/03/2012 - 02:01

Con questa schermata , perfoza di cose , devo dedurre che questo che ho qui io , ha qualche mese di vita più del tuo che è con uefi su firmware al posto dell' expressgate , ma la flashrom è gestita come unità di avvio del SO che già hai posto in ultima posizione .
Non dovrebbe porti problemi , controlla nella configurazione del bios dovrebbe avere anche un servizio per rendere attivabile o disattivabile la flashrom dell' uefi security boot , se non erro va disattivo anche quello , altrimenti va a cercare le certificazioni uefi sulla prima unità di avvio e non ci trova nulla.
A sto punto , na prova di installazione la faccio ugualmente per curiosità , ma posso scoprire solo eventuali problemi che nulla hanno a che vedere con uefi che qui su questo non c' è .

Ritratto di loekie
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: 30/01/2013 - 12:57

E no a me pone problemi....
Se avvia la chiavetta senza UEFI, parte la live ma non va a termine, se avvio la chiavetta con UEFI, non parte la live perchè mi chiede il supporto giusto...

L'unica cosa che dovrebbe essere attivabile/disattivabile o editabile è la voce in Exit- Launch EFI Shell from filesystem device. Ma questa non e funzionante

Non esiste nessuna voce relativa a SECURE BOOT o simile....

Franco....ringrazio anche te per i tuoi interventi....penso che comunque non sia necessari che vai avanti con l'installazione....è appurato che funziona....dato che a me non si avvia la live mentre a te si....

Ritratto di loekie
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: 30/01/2013 - 12:57

Niente, alla fine ho dovuto ripiegare su Fedora LXDE...vabbè....

Vi ringrazio per gli interventi....ce l'abbiamo messa tutta ma...non và....

Ritratto di francofait
Offline
Last seen: 4 anni 1 mese fa
Iscritto: 31/03/2012 - 02:01

Mi sa che invece ho fatto comunque bene a provare l' installazione , niente da fare non solo con PcLinux ma con alcuna distribuzione ancora legata al vecchio legacy grub disponibili pronte su cdrom , legacy non supporta correttamente i nuovi controller sata . E a quanto sembra è pure il motivo per il quale sul kernel-3.8 il supporto a legacy è stato pure declassato
Non accetta l' installazione ne della vecchia simplymepis 10 , ne di mageia 2 , mentre sia l' attuale versione di sviluppo di simpliy mepis 12 , mageia 3 e tutte le tre livecd ubuntu LTS derivate , Fedora sia fc17 che 18 si installano e funzionano correttamente o a limite come simply12 sono prive del driver per il dispositivo wi-fi .
A questo punto reinstallo EasyPEasy , lo completo con l' integrazione di cairo-dock , senza furia tanto è il netbook di mia nipote che è in America centrale a godersi il caldo e ce resta fino a fine maggio . Avoia zazzicarce prima che torni a prenderselo.

Ritratto di loekie
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: 30/01/2013 - 12:57

Quindi...che vuol dire, neanche piu avanti si potrà installare?
Aggiungi anche che Debian LXDE pur installandosi bene non riconosce la scheda di rete wireless...

Prima no ma oggi mi funzionava l'installazione di OpenSuse....

Ritratto di francofait
Offline
Last seen: 4 anni 1 mese fa
Iscritto: 31/03/2012 - 02:01

non è detto , ormai la migrazione a grub2 è irrinunciabile , o si condanna a restare piccola distribuzione resuscita relitti pc in disuso , il che non avrebbe senso , chi sta curando con tanta pazienza PcLinuxOS che pensi di suicidarla piuttosto di adeguarla ai tempi che cambiano lo ritengo del tutto improbabile. Son più propenso a pensare che essendo un piccolo gruppo che ne stan curando lo sviluppo rubando il tempo gratuitamente alle poche ore libere dopo il lavoro , gli vada concesso almeno il beneficio di tempi un pò più lunghi.

I driver per il wi-fi adpter non sono un problema , sono disponibili per tutte le distro , e dispone pure di supporto ndiwrapper per cui al limite lo puoi anche risolvere utilizzando il driver per windows.

Ritratto di monsee
Offline
Last seen: 2 mesi 1 settimana fa
Moderatore
Iscritto: 16/09/2009 - 12:34

Personalmente, prego e spero che non soltanto PCLinuxOS seguiti per sempre ad utilizzare GRUB1 (alias Grub-legacy), che è il solo che conceda all'Utente autentica libertà di installare il GRUB dove gli pare e piace (anche direttamente su di un floppy-disk, che è davvero il massimo della libertà di scelta personale), ma anche che il maggior numero possibile di "distro", fra quelle che hanno adottato GRUB2, lo abbandoni quanto prima per ritornar di gran carriera all'ottimo Grub-legacy (confesso che mi dà molto fastidio vedere che quando installo una "distro" mi vien proposto GRUB2 e non Grub-legacy... e, infatti, in genere, laddove vedo GRUB2, fermo l'installazione e passo ad installar dell'altro oppure la porto a fondo, giusto per provar com'è la "distro" in caso serva dar qualche consiglio su di essa... e dopo spiano tutto e passo a qualcosa di sicuramente meglio [ossia, a qualcosa che abbia Grub-legacy]).
Quello che conta è solo e unicamente che NON si debba aver nessunissima esperienza per poter installare il boot-loader laddove più pare e piace, perchè se serve già "saperci fare", allora la libertà di scelta dell'utente va immediatamente a farsi benedire.

Ritratto di loekie
Offline
Last seen: 9 anni 4 mesi fa
Iscritto: 30/01/2013 - 12:57

In qualche precedente intervento, (vedi 118) "monsee" hai citato un discorso che mi ha incuriosito...

Hai detto quindi che PCLinuxOS è "rolling" o "rolling distro", cioè che si aggiorna alla successiva versione senza la necessita di reinstallare.....questa è una cosa almeno per me che sto imparando....molto importante...

Io nel mio pc uso OpenSuse 12.2 KDE a 64bit, sinceramente non lo so ma credo che non sia rolling, e se così fosse.....sapere di dover reinstallare mi da estremamente fastidio
Ora io non voglio parlare di quale grub sia meglio....visto che OpenSuse ha grub2....a me non mi cambia nulla, o kernel vari.....non ci capisco proprio una mazza.....però sapere che almeno fino a quando non commetto errori non devo reinstallare questo mi rende maggiormente tranquillo.
Vorrei quindi rassicurarmi di alcune cosa prima che io decida se passare a PCLOS o no....

E' da poco che mi aggiro intorno a questo forum, ed è da poco che sento parlare di PCLOS, ma la cosa che mi chiedo di più è:
- Seppure meno che in altre distro piu famose, PCLOS è un progetto che continuerà ad essere supportato ed aggiornato? O secondo voi....magari lentamente si fermerà?

- Io ho VirtualBox, con esso di tanto in tanto provo qualche distribuzione, ed ho sopratutto Windows seven che a volte mi serve....quello che mi chiedo è, ma posso prima di reinstallare, copiarmi le cartelle degli OS virtuali installati per poi rimetterli quando ho messo PCLOS?
Grazie...

Ritratto di monsee
Offline
Last seen: 2 mesi 1 settimana fa
Moderatore
Iscritto: 16/09/2009 - 12:34

PCLinuxOS esiste da svariati anni (dal 2003, per la precisione). Per leggerne qualcosina in più (anche dal punto di vista della storia), forse la miglior cosa è quella di lasciar parlare Bill Reynolds (noto anche col nick "Texstar"), che PCLinuxOS l'ha proprio creata e mantenuta, sino ad oggi, a prezzo di grandissimi sacrifici personali: http://pclosmag.com/html/Issues/200709/page01.html
(le immagini, ovviamente, si riferiscono alle vecchie versioni la cui storia vien raccontata nell'articolo).

Durerà anche per l'avvenire? Io spero proprio di sì, ma -ovviamente- tutto dipende da quante persone l'installeranno sui loro PC.
Perchè, diversamente da alcune altre "distro" che hanno "dietro le spalle" una grande Ditta e parecchi soldi (UBUNTU ha Canonical (il cui proprietario è il milionario Mark Shuttlewood], Fedora ha Red Hat, OpenSuSE ha Novell, etc...) e diversamente da tante altre "distro" che han dietro le spalle una nutrita e ben agguerrita Community, PCLinuxOS è composto di una Comminuty alquanto esigua, di una squadra di Sviluppatori parimenti esigua e di una "liquidità" praticamente nulla.
PCLinuxOS e la sua Community rappresentano, dunque, la vera quintessenza del "pensiero" che sta alla base dell'intero Software Libero e Opensource: un agglomerato di Utenti che punta a sviluppare una "distro" pensata per gli altri Utenti (per le specifiche esigenze dei normali Utenti, dunque e non per le ubbìe "sviluppatorie" di qualche ardito gruppo di Sviluppatori che vuol "vedere dove porta questa o quell'idea" (infischiandosi bellamente delle esigenze che animan gli Utenti), né per le ambizioni di una Ditta che -comunque, o prima o dopo- agisce solo per far più denaro di quello che già ha).
Durerà, nel tempo, PClinuxOS? Io dico: dipende soltanto da noi, dagli Utenti.
Se gli Utenti lo useranno, durerà -e crescerà, migliorerà- oltre ogni più rosea previsione.
Se gli Utenti preferiranno star sotto "le ali" di chi, invece, ha già parecchi soldi e punta -nel concreto delle scelte che ha intrapreso e porta avanti- a farne altri, rendendo più difficile alla "concorrenza" (che include PClinuxOS) l'installazione sull'Hard Disk (a questo solamente serve l'UEFI, in verità), sarà assai più difficile che duri tanto a lungo.

In quanto all'esistenza di una OpenSuSE, per così dire, "rolling", sappi che essa esiste: è OpenSuSE "Tumbleweed": http://it.opensuse.org/Portal:Tumbleweed

Ritratto di francofait
Offline
Last seen: 4 anni 1 mese fa
Iscritto: 31/03/2012 - 02:01

monsee wrote:
Personalmente, prego e spero che non soltanto PCLinuxOS seguiti per sempre ad utilizzare GRUB1 (alias Grub-legacy), che è il solo che conceda all'Utente autentica libertà di installare il GRUB dove gli pare e piace (anche direttamente su di un floppy-disk, che è davvero il massimo della libertà di scelta personale), ma anche che il maggior numero possibile di "distro", fra quelle che hanno adottato GRUB2, lo abbandoni quanto prima per ritornar di gran carriera all'ottimo Grub-legacy (confesso che mi dà molto fastidio vedere che quando installo una "distro" mi vien proposto GRUB2 e non Grub-legacy... e, infatti, in genere, laddove vedo GRUB2, fermo l'installazione e passo ad installar dell'altro oppure la porto a fondo, giusto per provar com'è la "distro" in caso serva dar qualche consiglio su di essa... e dopo spiano tutto e passo a qualcosa di sicuramente meglio [ossia, a qualcosa che abbia Grub-legacy]).
Quello che conta è solo e unicamente che NON si debba aver nessunissima esperienza per poter installare il boot-loader laddove più pare e piace, perchè se serve già "saperci fare", allora la libertà di scelta dell'utente va immediatamente a farsi benedire.

Difatti l' obbiettivo per il quale in linux sono stati introdotti i filesystem virtuali di sistema e sopratutto dell' integrazione di grub 2 nel systemd è quello di poter minimizzare quanto più possibile la necessità di intervenire manualmente , sia pure con il supporto di interfacce grafiche nella configurazione del bootloader.
Su Fedora FC18 ed ora con gli aggiornamenti a Grub2 dei giorni scorsi anche in Mageia 3 b2 , dimostra di poter funzionare , per aggiornare la configurazione su mbr del suo bootloader è sufficente riavviare il computer.
Su ubuntu purtroppo ancora ni , perchè se nel multiboot ci trova mageia3 nel suo grub.conf ce la sbatte 6 o più volte anche se le versioni kernel precedenti in mageia son state eliminate , e se c'è Fedora per farliela vedere la partizione fedora deve essere montata , cosa impossibile finchè il SO non è stato caricato e funzionante , il che continua a costringere ad intervento manuale con SO attivo per montare prima a manina la partizione Fedora e poi ricorrere inevitabilmente al solito update-grub2.

Pagine