PCLinuxOS Mate 64 (03/2016).

6 contenuti / 0 new
Ultimo contenuto
Ritratto di Hertz
Offline
Last seen: 1 anno 8 mesi fa
Iscritto: 02/08/2014 - 10:59
PCLinuxOS Mate 64 (03/2016).

Buongiorno a Tutti,

da pochi giorni è disponibile la nuova versione di PCLinuxOS Mate e Mate-Deluxe (solo 64bit) sul sito ufficiale a questo indirizzo http://www.pclinuxos.com/get-pclinuxos/mate/ creata da Texstar che in questi giorni ho modo di testare personalmente nella versione Deluxe che è anche quella più completa tra le due rilasciate.

Dopo diversi giorni di prove di stabilità sfruttandola in ogni condizione favorevole ho potuto cominciare a fare alcune delle mie considerazioni personali promuovendola a pieni voti sull'aspetto grafico ed anche sulla sua stabilità generale.

Di default viene rilasciata con il kernel 4.4.4 LTS, ma nel momento in cui si installa possiamo scegliere anche l'ultimo kernel stabile disponibile, il 4.4.5 (non ancora del tutto fixato), ma con ottime qualità di riconoscimento hardware.

Mi limito a generalizzare l'argomento per favorire l'eventuale riscontro di chi volesse installarla e provarla, quindi mi limiterò soltanto a citarne i punti salienti e di probabile interesse generale.

Sappiamo più o meno che Mate nasce per rendere il più simile possibile questo D.E. a Gnome2 che è stato definitivamente abbandonato dopo l'avvento di Gnome3 e Gnome-Shell, quindi gli ideatori di Mate decisero di ricreare un ambiente grafico che portasse con se le stesse, se non simili caratteristiche di personalizzazione ottenute con Gnome2 e fin qui nulla di sconosciuto.

In queste fasi di test ho installato e disinstallato varie volte un numero spropositato di pacchetti e librerie ad essi connesse senza riscontrare il minimo blocco o problema, ho duvuto lavorare per un pò alla sua personalizzazione per quello che volevo che fosse per le mie caratteristiche di impiego (come scelta dei temi, delle icone, dei cursori e varie su base estetica e di personale utilità ed immediatezza), ho aggiunto alcuni pacchetti da terze parti e non presenti sul repository ufficiale e fatti girare per vedere se ci sarebbero stati eventuali problemi ed anche qui tutto risulta funzionare bene.

Subito dopo il primo aggiornamento ho riscontrato il cambio di alcune impostazioni grafiche come lo sfondo di boot e della finestra principale, ma poi risanata tramite delle semplicissime operazioni di ricerca dello sfondo scomparso (poi ritrovato e riadattato), ho aggiunto alcune Add-On già presenti di default all'interno del sistema (come pulsanti di Logon e Logout o Sleep, ho aggiunto le previsioni meteo ed il traffico di rete sul pannello principale, qualche aggiunta di alcune applicazioni di maggior uso accanto al menu principale e cambiata la posizione del pannello ed anche fin qui tutto ok.

Passando ora ai tempi di accensione e di spegnimento direi che effettua tutto abbastanza rapidamente considerando che non adotto hard disk SSD, il tutto in una ventina di secondi per l'accensione e lo spegnimento (ciascuno), direi accettabili.

Con FF aperto su varie tabs attive e forum con il client Clementine Attivo (installato di default), con un client grafico IRC e Synaptic, lo sfruttamento delle risorse arriva a poco più di 1,2 GiB, comunque per non avere dei grossi problemi ci vorrebbero almeno 3Gib di RAM per far girare tutto senza blocchi particolari, se si resta al di sotto dei 3GiB, si potrà sfruttare solo limitatamente e con qualche applicazione aperta (non oltre il dovuto altrimenti si rischiano rallentamenti e blocchi del sistema), se poi ci si dovesse cimentare in lavori di grafici, risulterebbero problemi per uso esoso di RAM nel corso di una elaborazione d'immagine, piuttosto che un'altra.

L'unico neo che ho potuto riscontrare è che questa versione non viene attualmente rilasciata per le architetture native per i 32bit (nelle versioni messe a disposizione dalla comunità risultano ancora quelle datate), quindi risulta altresì chiaramente difficile che possa essere provata da coloro che purtroppo per mancanza di strutture adeguate e risorse non ne possono beneficiare delle sue potenzialità e caratteristiche.

Con questa versione secondo me un altro passo in avanti lo si è fatto e questo lo dimostra (anche se indicativamente), la progressione costante degli apprezzamenti da parte di chi si avvicina a PCLinuxOS, dopo aver provato altre distribuzioni prima di quest'ultima.

 

Ritratto di francofait
Offline
Last seen: 1 anno 5 mesi fa
Iscritto: 31/03/2012 - 02:01

L' ultima iso 32bit  Mate è disponibile dal server della community  ed è datata fine dicembre 2015 . PCLinuxOS è rolling release il rilascio di nuove iso non costituisce nuova versione del SO , l' aggiornamento periodico dei suupporti è unicamente vincolato alla necessità di evitare a chi installa o reinstalla exnovo il SO di dover eseguire in immediato postinstall pesanti e lunghissimi  aggiornamenti . L' iso della versine 32 bit di fine scorso anno  non comporta  gli aggiornamenti lunghi e tediosi delle vecchie versioni ufficiali di dicembre 2014.

 

Ritratto di dxgiusti
Offline
Last seen: 4 mesi 2 giorni fa
Iscritto: 22/01/2013 - 17:30

aggiungo un altro punto ( per gli amanti di queste cose ) compiz. il cubo che gira, le finestre che tremano e chi più ne vuole più ne ha. vedeo che anche le altre ufficiali sono a 64 bit, forse una scelta?

https://www.dropbox.com/s/3im16rmvec5jswq/compiz..mp4?dl=0

Ritratto di adrianomorselli
Offline
Last seen: 3 ore 25 min fa
Iscritto: 02/01/2015 - 12:20

Compiz, quanti bei ricordi Smile

Ritratto di zafran
Offline
Last seen: 5 mesi 1 settimana fa
Moderatore
Iscritto: 16/06/2008 - 16:10

Hertz, qusta sì che è una recensione.
Complimenti

Ritratto di Hertz
Offline
Last seen: 1 anno 8 mesi fa
Iscritto: 02/08/2014 - 10:59

Buonasera a Tutti,

@francofat:

sono completamente daccordo con il tuo pensiero, conoscendo il sistema di rilascio di PCLinuxOS e le varie relese mese a disposizione di alcuni appartenenti alla community (compreso voi "tu e zafran" che attraverso il vostro impegno personale fate in modo di semplificare ulteriormente la vita a chi utilizza abitualmente PCLOS creando le remix italiane e Trinity per i pc o laptop longevi).

In linea di massima ho voluto descrivere questa particolare relese, rispetto che ad altre, per esprimere un singolo parere tecnico personale mettendolo a disposizione di desiderasse provarla da come è stata creata da Textar.

@zafran:

grazie per l'apprezzamento. Smile