aggiornare o non aggiornare, questo è il (mio) problema

Ritratto di duns
Forum: 

Adesso dovrei fare un aggiornamento con synaptic: mi dice che la bellezza di 275 files devo essere aggiornati, ma io, dopo le recenti esperienze (il desktop grafico che non parte più, una volta, partizioni che non vengono più montate, recentissimamente) ho francamente PAURA di aggiornare con synaptic. Temo nuovi casini. Ho visto che anche altri su questo forum (ricordo Zafran, ma non solo) ponevano un problema del genere.
Gggiungo che sono stato più di tre anni con la mia vecchia versione di pclos 2009, tranquillo e beato, aggiornando solo, non via synaptic ma dai siti dei programmi, Firefox, Opera, LibreOffice e Lampp. Poi ho dovuto arrendermi: Firefox non più aggiornabile, Chrome che non potevo da tempo aggiornare e cmq non è bello restare al palo mentre il mondo del software si evolve. Tutto sommato mi va bene aver scelto l'aggiornamento (anche se rimpiango QuantaPlus, e la versione di KMail che ti permetteva di filtrare la posta in arrivo non dopo averla scaeicata, ma prima, decidendo di eliminare sul server quello che non va, per esempio). Solo che questi problemi dopo gli aggiornamenti mi stanno stressando. Non è che Texstar ha troppa fretta e non testa abbastanza gli aggiornamenti?
Che cosa mi dite?
Grazie

Ritratto di footstep11

Da quello che mi sembra aver capito, il tuo sistema è partito da una pclos2009 con pochi aggiornamenti. La filosofia che sta alla base di una 'rolling' è quella di fare aggiornamenti frequenti (è quello che consigliano anche sul sito ufficiale), perchè in questa maniera il sistema si 'aggiusta' in maniera 'tranquilla'. Aggiornare una volta all'anno fa sì che possano accadere situazioni di cui gli sviluppatori non hanno tenuto conto. Ad esempio, a volte gli aggiornamenti funzionano se fatti con una certa sequenza, ma se fatti tutti insieme no.

Un mio consiglio: installa ex-novo l'ultima versione, facendo una riformattazione completa (ovviamente salvandoti la home); crea un nuovo utente e copiati le configurazioni dal vecchio al nuovo... ed ovviamente fai aggiornamenti frequenti (ogni 1, max 2 settimane) Wink

In questa maniera io non ho mai avuto problemi con gli aggiornamenti, anche quelli riguardanti il kernel (ed in questo ultimo periodo lo cambiano veramente spesso: ora siamo a 3.4.48!)

Mauro

Ritratto di duns

Grazie Mauro. Non è che io ho aggiornato la pclos2009 alla 2013, sarebbe stato impossibile. Mantengo quella distro pclos2009 su un'altra partizione del mio PC e ho installato ex-novo la 2013.04.
So che vengono consigliati frequenti aggiornamenti, ma l'esperienze di questo mese e mezzo mi ha reso molto timoroso che dopo un aggiornamento accadano casini (ho detto quali).
Tra parentesi come si fa ad aggiornare il kernel?
Cmq oggi l'aggiornamento l'ho fatto e pare sia tutto OK.
Grazie

Ritratto di footstep11

duns wrote:
Grazie Mauro. Non è che io ho aggiornato la pclos2009 alla 2013, sarebbe stato impossibile. Mantengo quella distro pclos2009 su un'altra partizione del mio PC e ho installato ex-novo la 2013.04.
So che vengono consigliati frequenti aggiornamenti, ma l'esperienze di questo mese e mezzo mi ha reso molto timoroso che dopo un aggiornamento accadano casini (ho detto quali).
Tra parentesi come si fa ad aggiornare il kernel?
Cmq oggi l'aggiornamento l'ho fatto e pare sia tutto OK.
Grazie

OK. Allora non dovresti avere problemi...

Per i nuovo kernel, lo selezioni da synaptic (fai una ricerca per kernel). Quando fai reboot, avrai una voce in piu', relativa al nuovo kernel (se non hai mai modificato menu.lst allora segliendo la voce linux ti partirà quello nuovo). Il primo boot impiegherà un po' più di tempo, perchè devono essere ricompilati i moduli della scheda grafica (premi ESC per vedere quello che succede). In caso di problemi, puoi sempre selezionare quello vecchio (che non viene rimosso a meno che non lo faccia tu, sempre via synaptic).

Per sapere quale versione del kernel stai usando, dai il comando uname -r da terminale.

Mauro

Ritratto di axa

@duns :
Ma parliamo sempre di kde ? che versione 32 o 64 bit ?
scheda video ?

nel mio caso un kde 32 bit scheda nvidia 6100 nessun problema riscontrato credo che le Ati rompono un pò....

Ritratto di duns

@axa: kde 32bit, con nvidia 6100, eppure...

Ritratto di 500paolo

Nel mio caso nessun problema se non il solito update manager che mi sconsiglia di aggiornare per non so quale suo problema ("an error is occurred etc...").

Io apro synaptic e procedo comunque, tanto ho un pclinuxos "fotocopia" salvato in altro hd ma versione 32bit, precauzione che uso dai tempi di linuxmint/ubuntu: ad ogni avanzamento di versione perdevo completamente l'uso dell's.o.

Devo comunque dire che questa "precauzione" con pclinuxos non e' mai servita in 6 anni se non in un caso ma per colpa mia.

Per quel che riguarda l'ultimo upgrade (kde 4.10.4) forse si, stiamo correndo ma ricordo i tempi in cui tutti erano a kde 4.9.0 e noi ancora eravamo a 4.6.5...quindi per quel che mi riguarda preferisco qualche disagio ma almeno non mi faccio venire le fisime installando altre distro per provare l'ebrezza di avere un sistema aggiornato alle ultime versioni.

Ritratto di axa

duns wrote:
@axa: kde 32bit, con nvidia 6100, eppure...

Ti capisco , può essere la concomitanza dei due sistemi , o sono separati da un manager tipo GAG? , a sto punto asfalta la 2009 ....
Saluti

Ritratto di duns

Ecco, questo mi interesserebbe capire: due distro diverse sul medesimo PC si possono in qualche modo intrecciare, ci possono essere interferenze? E come? Tramite la partizione di swap, eventuualmente condivisa?
Come boot manager (è questo che intendi chiedere) ho GRUB...

Ritratto di monsee

Il punto di collegamento verosimilmente più probabile (se e quando c'è un collegamento) dev'essere -ritengo- GRUB (che non è un boot-manager, bensì un boot-loader usato come boot-manager). Cosa che vale identica anche per GRUB2 e per qualsivoglia altro specifico boot-loader.
Il tipo di collegamento più frequente deriva dal fatto che le impostazioni del boot-loader dipendono da uno dei sistemi installati (quello che ha installato "de facto" il boot-loader), ma da quel boot-loader dipende anche l'avvio degli altri Sistemi (i quali, però, non sono abilitati ad operare sulle impostazioni del boot-loader).
Il caso più eclatante di quello che intendo è il tipico caso di installazione di Windows e GNU/Linux sul medesimo HD, con GRUB (o GRUB2 o LILO, o un altro boot-loader) a gestire l'avvio di entrambi i Sistemi (ma il boot-loader, in questo caso., dipende da GNU/Linux e Windows non lo può "gestire" in alcun modo).
In questo particolare caso, l'eventuale reinstallazione di windows (che va a sovrascrivere il boot-loader automaticamente) comporta la necessità di agire al fine di "ripristinare il boot-loader" originale, dato che GNU/Linux diventa inavviabile. Così come l'eliminazione del Sistema GNU/Linux installato comporta l'impossibilità di avviare anche Windows (a meno che non si vada a (ripristinare l'MBR").
Ma c'è di più: l'upgrade del Kernel di una "distro" che NON è "proprietaria" del boot-loader può (nel caso di distro non basate su RPM) non viene automaticamente registrata sul boot-loader... è necessario procedere (entrando nel sistema "proprietario" del boot-loader) all'update del boot-loader medesimo. Si tratta d'un tipo di operazione che è anche normale, per esempio, per chi usa tutte le distro basate su Debian (UBUNTU e UBUNTU-based incluse).
Utilizzando un boot-manager, naturalmente, tutti questi problemi potenziali NON ci sono.

Ritratto di duns

Beh, se è solo questo io uso GRUB istallato da pclos2013, non quello di pclos2009. Così non ci dovrebbero essere problemi, giusto?
Adesso cmq ho lavorato su fstab per eliminare dall'attivazione in pclos2013 di una partizione swap che era aperta anche da pclos2009. Prima dei recenti cambiamenti in fstab pclos2013 attivava be tre partizioni swap. Mi hanno detto che non andava bene e ho provveduto.

Ritratto di 500paolo

Ti porto la mia esperienza.
Quando installai la 64bit kde su altro hd, conservai comunque la 32bit su un altro.
Bene, se selezionavo da grub la 64, non riuscivo a farla partire, ho dovuto rimuovere l'hd con la 32 bit.
Con altre distro residenti su altri hd contemporaneamente inseriti nel pc non ho problemi.

Ritratto di duns

Ma su quale distro avevi grub, su 32 o 64?

Ritratto di 500paolo

Lo ho su tutte, all'accensione del pc premo f8 e scelgo quale hd (quindi quale distro) deve fare il boot.
Quando installo una distro lo faccio collegando il solo hd che la deve contenere in modo da ottenere un pc modulare, se un hd si rompe non ho il problema se e' quello che contiene l'unico grub che mi permette di fare il boot degli altri s.o.

1 ora fa, per esempio, ho reso inservibile sabayon che avevo sul 3°hd, bene, nessun problema, gparted di pclinuxos del 1° hd ci pensa a piallare il tutto.

Ritratto di monsee

Hai fatto bene ad adottare UNA sola Partizione di SWAP per GNU/Linux. Sbagliato, averne più di una: tutto il Sistema lavora male.

Ritratto di duns

@monsee: grazie
@paolo: cavoli, io non mi ci raccapezzerei!

Ritratto di footstep11

duns wrote:
@monsee: grazie
@paolo: cavoli, io non mi ci raccapezzerei!

Se proprio hai bisogno di diverse distribuzioni di linux, ed hai un PC recente e moderatamente carrozzato, puoi installarne una e virtualizzare le altre. Cosi' e' tutto piu' pulito... io ad esempio ho una vecchia mandriva 2008 che mi gira sotto pclinux Smile

Mauro

Ritratto di duns

Interessante, Mauro: mi piacerebbe richiamare la vecchia pclos2009 dalla 2013. Mi sapresti indicare una guida?

Ritratto di footstep11

duns wrote:
Interessante, Mauro: mi piacerebbe richiamare la vecchia pclos2009 dalla 2013. Mi sapresti indicare una guida?

Io uso virtualbox. L'unica accortezza e' che NON va installato via synaptic, ma va installato attraverso l'installatore che si trova in 'Altri Programmi->Emulatori->Get Oracle VM VirtualBox'

Trovi tutte le istruzioni sul sito ufficiale https://www.virtualbox.org/.

In rete poi ci sono decine di guide quali, ad esempio

Io faccio girare sotto emulazione anche windows 7 e windows XP (e quindi ho eliminato la partizione windows... basta dual boot!). Poi, tanto per divertimento, anche Android (sia tablet che phone)...

Mauro

Ritratto di Enzo59

Salve ho di nuovo toccato la sicurezza del pc entrando in configurazione del computer (volevo solo modificare il firewall ma ho sbagliato) e di nuovo quando mi compare la grafica con il nome utente e la password non c'è la possibilità nè di aggiungere il nome nè la password; come posso ritornare a come era prima ?? grazie

Ritratto di Enzo59

Ok, ho risolto usando startx ; grazie lo stesso