REMIX: PCLinuxOS-KDE-i386-pae-REMIX-it26-12-15.iso Italiano

20 contenuti / 0 new
Ultimo contenuto
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
REMIX: PCLinuxOS-KDE-i386-pae-REMIX-it26-12-15.iso Italiano

Versione costruita su KDE minime aggiornata al 25 Ottobre 2015 (come descritto nel nome dell'ISO) se qualcuno la vuole provare.....

Kernel 4.1.9-pclos1.pae

Software installati

Bleachbit (pulizia del sistema)
Gimp (foto)
Gparted (editor partizioni)
Gwenview (foto)
Okular (lettore pdf)
Ark (gestore di archivi)
Firefox (browser)
Google Chrome (browser)
Dvd 95 (dvd9 a dvd4,7)
Soundkonverter (convertitore audio)
Clementine (music player e gestione raccolte)
Ktorrent (client torrent)
Vlc (video player)
Libreoffice 5.0.2.2 (suite ufficio)
Simple Scan (gestione scanner)
Xsane scanning (gestione scanner)
Ksnapshot (schermate desktop)
Asunder (cd ripper)
Kid3-qt(tag audio mp3)
Masterpdf Editor 3
Suse Studio Image Writer (cretore live usb)

pacchetti task installati

task-java (java)
task-multimedia (codec)
task-printing (supporto stampanti)

Ulteriotri codec
win32-codecs-all

Manager
Libreoffice manager (gestore delle nuove versioni di libreoffice)

Grub2 installato e configurato

Effetti kwin attivi agli angoli dello schermo.

Per l'installazione, avviare il dispositivo live e loggarsi con l'utente
pclos
password pclos

Password di root
root

Avviare l'installazione del sistema da Menu K-->Altri Programmi-->Configurazioni-->Install PCLinuxOS

Eseguito il riavvio,durante la creazione degli utenti (root e proprio utente) inserire la password di root che si desidera e creare il proprio utente con nome e password.

Accedere con il proprio utente e rimuovere l'utente pclos ( compresa la /home e altro segnalato mettendo le spunte alle voci)
da "Configure your computer"-->sistema-->Gestisci gli utenti del sistema, cliccare sull'utente pclos ed eseguire la rimozione clicccando su cancella.

nome iso PCLinuxOS-KDE-i386-pae-25-10-15.iso
md5sum  cdf56cd84584c1abf948d98d4dd16b61
dimensione 1,2 GB

Link Download Mega NZ

 https://mega.nz/#!oQtXyKxZ!Ks5OFMeKbatFv...8ei-KM2hpE

Schermata per l'installazione

http://s10.postimg.org/wjtx1lhjt/schermata6.png

 

Ritratto di monsee
Offline
Moderatore
Iscritto: 16/09/2009 - 12:34

Grazie, Tuxino!
Un paio di annotazioni, se permetti.
Primo: non è che metter già nella ISO LibreOffice sia poco indicato? (perché la versione "miniMe" dovrebbe -almeno in teoria- cercar di esser quanto più possibile "leggera")
Secondo: il programma "SuSE Studio Image Writer" non mi pare rientri fra i pacchetti disponibili sui Repo di PCLinuxOS. Prima, nei Repo di PCLinuxOS, mi rammento, c'era "UNetbootin", ma poi si è pensato che fosse meglio toglierlo, perché le ultime versioni di Unetbootin sono "standalone" e non necessitano (pur lavorando le stesso bene come prima) di installazione alcuna: basta scaricarle, salvare in una cartella della propria Home, dar loro i necessari permessi e poi cliccar sul pacchetto. Unetbootin si apre e fa quel che sa fare (creare una live-usb o scaricando la ISO dal Web o, meglio ancora, usando una ISO già salvata sul computer).

Ritratto di Anonimo
tuxino (non verificato)

Ciao, questa non vuol essere un surrogato della minime, infatti ha moltissimi pacchetti installati, era solo per dire che sono partito da una minime e che non ho installato una full e in caso rimosso pacchetti che non volevo e aggiunto altri pacchetti,

Si, il fatto di unetbootin lo so, ma ho preferito installare (mi ci sono trovato bene) suse studio image writer da .rpm

 

Ciao

Ritratto di adrianomorselli
Offline
Iscritto: 02/01/2015 - 12:20

E' una tua remix @tuxino? Smile

Ritratto di Anonimo
tuxino (non verificato)
Oggetto:
PCLinuxOS-KDE-i386-pae-25-10-15.iso Italiano
»
REMIX: PCLinuxOS-KDE-i386-pae-25-10-15.iso Italiano

sì, adesso inserisco una discussione anche per una remix di Mate 32 bit pae, ciao

Ritratto di Anonimo
tuxino (non verificato)
Oggetto:
REMIX: PCLinuxOS-KDE-i386-pae-25-10-15.iso Italiano
»
REMIX: PCLinuxOS-KDE-i386-pae-REMIX-it26-12-15.iso Italiano

Ho uploadato una iso aggiornata a ieri 26-12-2015 con aggiunto MYLiveGTK e il pacchetto grub2-efi,libreoffice aggiornato etc...

 

purtroppo non posso fare niente per modificare il primo post e cambiare le cose, metto tutto in questo,chi può cambi almeno il titolo

 

Versione costruita su KDE minime aggiornata al 26 dicembre 2015 (come descritto nel nome dell'ISO)
Kernel 4.1.15-pclos1.pae

Software installati

Bleachbit (pulizia del sistema)
Gimp (foto)
Gparted (editor partizioni)
Gwenview (foto)
Okular (lettore pdf)
Ark (gestore di archivi)
Firefox (browser)
Google Chrome (browser)
Dvd 95 (dvd9 a dvd4,7)
Soundkonverter (convertitore audio)
Clementine (music player e gestione raccolte)
Ktorrent (client torrent)
Vlc (video player)
Libreoffice 5.0.4.2 (suite ufficio)
Simple Scan (gestione scanner)
Xsane scanning (gestione scanner)
Ksnapshot (schermate desktop)
Asunder (cd ripper)
Kid3-qt(tag audio mp3)
Masterpdf Editor 3
Suse Studio Image Writer (creatore live usb)
MYLiveGTK (gui per mylivecd)

pacchetti task installati

task-java (java)
task-multimedia (codec)
task-printing (supporto stampanti)

Ulteriotri codec
win32-codecs-all

Manager
Libreoffice manager (gestore delle nuove versioni di libreoffice)

grub2 installato e configurato , inoltre, installato anche grub2-efi che dovrebbe fornire il supporto all'installazione su sistemi con UEFI (io non ne ho, se qualcuno con UEFI vuole provare la cosa è ben accetta) se non si ha UEFI, l'installazione, comunque procede normalmente

Effetti kwin attivi agli angoli dello schermo.

Per l'installazione, avviare il dispositivo live e loggarsi con l'utente
pclos
password pclos

Password di root
root

Avviare l'installazione del sistema da Menu K-->Altri Programmi-->Configurazioni-->Install PCLinuxOS

Eseguito il riavvio,durante la creazione degli utenti (root e proprio utente) inserire la password di root che si desidera e creare il proprio utente con nome e password.

Accedere con il proprio utente e rimuovere l'utente pclos ( compresa la /home e altro segnalato mettendo le spunte alle voci)
da "Configure your computer"-->sistema-->Gestisci gli utenti del sistema, cliccare sull'utente pclos ed eseguire la rimozione clicccando su cancella.

nome iso PCLinuxOS-KDE-i386-pae-REMIX-it26-12-15.iso
md5sum  d399b144c986298fbaa503d77c005f97
dimensione 1,2 GB

[Schermata per l'installazione]

http://s10.postimg.org/wjtx1lhjt/schermata6.png

[Link Download]
https://mega.nz/#!5Ml3CDgT!D9OKxiCZOzbaHnuCRXOUxzC2ZOYisFORaD3DTr6YHpk

Ritratto di Anonimo
tuxino (non verificato)

ok, per il uefi su 32 bit, non è possibile, come su ubuntu, solo iso 64 bit

vedere qui

http://www.istitutomajorana.it/forum2/Thread-PCLinuxOS-KDE-32-bit-pae-26...

 

Ah, un'altra richiesta per questa discussione, rimuovete i link al primo post, che la iso vecchia la rimuovo da mega e comunque non ha più ragione di esistere e anche la scherma per l'installazione l'ho replicata nel penultimo post.

 

Credo che in futuro, vista la natura del portale, sia meglio aprire un post nuovo per ogni iso, altrimenti è un casino, ciao

 

Ritratto di adrianomorselli
Offline
Iscritto: 02/01/2015 - 12:20

@tuxino per il futuro hai intenzione di proporre anche remix specializzate?

Ritratto di Anonimo
tuxino (non verificato)

adrianomorselli wrote:

@tuxino per il futuro hai intenzione di proporre anche remix specializzate?

in che senso???

Ritratto di adrianomorselli
Offline
Iscritto: 02/01/2015 - 12:20

Ahaha scusa, mi spiego meglio e nel frattempo includo anche il mio pensiero sulle remix (è esclusivamente il mio pensiero e, a scanso di equivoci, non ha valore come giudizio, anzi sono abbastanza neutro sulle tue remix, ne ho provato solo una, che fra parentesi funziona benissimo). Per me le remix hanno personalmente due scopi, uno dei quali è un back-up personale per risolvere un disastro sia semi-voluto sia accidentale a causa...eh lo sappiamo tutti, può succedere che il nostro sistema non risponda più per vari motivi ed allora una bella ISO magari con tutte le nostre personalizzazioni e le nostre applicazioni preferite e in 10 minuti si risolve! L'altro scopo, ed è quello che ti ho chiesto, riguarda distro specializzate, ma specializzate in cosa? Le direzioni possono essere diverse, ad es. io ho creato una remix specializzata per ufficio, nessun codec multimediale ma programmi ad uso ufficio solamente, oppure potrebbe essere all'incontrario una specializzata per video e media editing, una specializzata con programmi per educazione, oppure una specializzata per editing web, una specializzata per giochi (anche qui c'è un certo mercato), insomma le idee certo non mancano. Per farmi capire ulteriormente, le ISO ufficiali ci sono già, personalizzare ed aggiungere o togliere certi programmi, cambiare icone o mettere dock, o conky od applet con il tempo si impara, ma avere ISO specializzate lo ritengo un gradino in più. E ripeto non è una critica nei tuoi confronti, anzi ben gradisco il tuo sforzo intellettuale e la tua voglia di farti conoscere "ehi ci sono anch'io ed ho fatto questo, cosa ne dici?" ed ho voglia di provare i SO che preparerai.

Ritratto di Anonimo
tuxino (non verificato)

mah, non ho mai preso in considerazione iso come dici tu, nel caso di PCLinuxOS da quando lo uso (poco tempo 9 mesi) e vista la possibilità semplice di creare una remix senza appoggiarsi a programmi esterni ho deciso di provare a fare qualche remix e condividerla, sinceramente il discorso che facevi

"la tua voglia di farti conoscere "ehi ci sono anch'io ed ho fatto questo, cosa ne dici?"

non mi tocca per niente, nel senso che non è quello il motivo, anzi.....

sono iscritto su più forum , in uno , con quasi 16000 messaggi, e quello che mi ha fatto piacere è stato poter essere utile a qualcuno che aveva difficoltà, mi pare di fare fin troppo col supporto senza dover mi attaccare a quel discorso.

poi diciamoci la verità, PCLinuxOS è una distro che trovo fantastica, ma credo che in confronto a molte altre sia un pochino più ostica,anche per chi ha già un po di esperienza, figuriamoci per qualcuno che la installa senza aver visto quasi nient'altro che non sia ubuntu o una sua derivata....

l'unica cosa che mi ha spinto , è stato che mi sono creato dei backup per me con le applicazioni che in linea di massima uso io, e ho deciso di condividerle, l'unico sbattimento in più rispetto a quello che sarebbe un backup solo per me, è stato inserire le configurazioni in /etc/skel, in modo che anche un nuovo utente abbia già tutte le personalizzazioni pronte, poi ognuno ovviamente ci fa quello che vuole.

 

in quel modo uno che prova PCLinuxOS lo trova pronto , a parte i programmi che potrebbero anche essere superflui, ma il fatto di avere grub2 configurato, la distro localizzata i codec e un kernel più recente rispetto ai rilasci ufficiali che mi pare sul sito portino ancora il kernel 3.18 e nel caso del 32 bit, non pae cè differenza per quello che potrebbe essere il primo utilizzo di PCLinuxOS su hardware più recenti, e comunque credo proprio che ormai i pc che abbiano bisogno del nonpae siano proprio risicati , questo è solo un modo per dare la possibilità di installare questa distro in modo più agevole e diciamo "automatico" come succede per altre distro.

 

 

Ritratto di adrianomorselli
Offline
Iscritto: 02/01/2015 - 12:20

Rispetto. Ho chiesto e hai risposto con le tue motivazioni che possono benissimo non essere le mie. Cito: "poi diciamoci la verità, PCLinuxOS è una distro che trovo fantastica, ma credo che in confronto a molte altre sia un pochino più ostica," A molte altre quali? Ubuntu? Mint? Fedora? OpenSuse? Forse, ma non più ostica di Debian (anzi meno) e sicuramente meno di Arch Linux (pura) o Slackware o Gentoo Wink

Ritratto di Anonimo
tuxino (non verificato)

quali? le prime che hai nominato, che come dicevo prima, secondo me, sono quelle con cui si cimenta chi arriva per la prima volta nel modo linux, se non altro perchè sono le più conosciute e facili nell'installazione e nella configurazione ed è proprio in confronto a quelle che pclinuxos può essere un po più ostico e magari abbandonato prematuramente perdendo così l'opportunità di una fantastica distro.

 

Con una remix del genere la differenza non si sente , installi ed è già pronto e uno col tempo impara e magari riesce ad appassionarsi alla distro.

 

Non ti interessano le remix di PCLinuxOS ? non le installare, daltronde , anche io, che sono utilizzatore da anni di ubuntu prima e kubuntu poi come sistema principale, non ho mai nemmeno pensato di installare una delle tante remix di ubuntu o derivate che si trovano in rete....

é solo una cosa che può essere utile a qualcuno che magari non si vuole sbattere.

 

Comunque tutti questi discorsi mi sembrano OT

Ritratto di adrianomorselli
Offline
Iscritto: 02/01/2015 - 12:20

Perchè OT? Invece io adoro confrontarmi e sentire diversi pareri,  credo che sia nello scambio delle idee il vero interesse in gnu-linux. Io non butterei via del tutto l'idea delle specializzate, molti utilizzatori di Fedora, di Opensuse, ma pure di Arch, per non parlare delle centinaia di Puppy Linux, creano le loro specializzate...puoi considerare la facilità di installazione unita ad una distro che può essere utile per un motivo specifico, magari per le scuole oppure per un fotografo, od un musicista. Come ho detto più sù io ho creato una specializzata per ufficio e mi sono fermato lì perchè non avevo bisogno di altro, ma se a te piace creare remix può essere un incentivo in più, magari ti ho dato una idea, ma magari anche no.

Ritratto di dxgiusti
Offline
Iscritto: 22/01/2013 - 17:30

una persona che installa una distribuzione e sa quello che fa, avere o non avere una remix non gli interessa. il discorso è per quanti non "sanno" e sono molti. si avvicinano al mondo linux, cosi per gioco. ora se a questi gli si propone pclinuxos iniziano le difficoltà. se qualcuno passo passo gli dice come fare, bene altrimenti vanno in panico ( questa la mia esperienza ). avere una pclos già in italiano da live, credo sia una cosa molto importante. diventa facile l'installer, facile tutto.                                                                                                                                                           cordialità.

Ritratto di Anonimo
tuxino (non verificato)

adrianomorselli wrote:

Perchè OT? Invece io adoro confrontarmi e sentire diversi pareri

OT perchè credo che in questa discussione, si dovrebbe parlare dei problemi riscontrati sulla remix in questione, in caso ce ne siano.

Per confrontarsi e sentire pareri in generale o parlare di questa distro piuttosto che altre cè la sezione apposita "Discussioni generali"

 

 

Ritratto di monsee
Offline
Moderatore
Iscritto: 16/09/2009 - 12:34

Personalmente, uso PCLinuxOS essenzialmente come distro "specializzata" (ho varie installazioni, ciascuna "specializzata" differentemente: una per la "sicurezza"; una per l'Ufficio; una [più generale, calibrata anche per esplorare Internet in sicurezza] per "tradurre" da un SO all'altro e da un Programma all'altro [è quella che ho installato sul mio Netbook e la porto sempre con me quando esco], un'altra per la videoscrittura e il publishing; un'altra per gli studi scientifici [Matematica, Fisica, Astronomia, Chimica e Biochimica]; una per il CAD e la grafica; una per il videoediting... oltre ad una installazione specificamente attrezzata proprio per la pura e semplice navigazione in Internet). Ho avuto modo di constatare che PCLinuxOS è adattissimo per questo genere di cose. La mia esperienza personale indica che la strada migliore per ottenere una "versione specializzata" è quella di partire con un'installazione minimale (in questo senso, le migliori ISO che ho sperimentato son quelle "della Community": in particolare, la XFCE-mignon e la LXDE-mini, entrambe prodotte e mantenute da Ika). Dopo l'avvenuta installazione, verifico se esistano pacchetti che non trovano utilità nella "specializzazione" che ho in mente di impostare e li elimino, poi passo a "tradurre" il Sistema in lingua italiana, imposto il Firewall e i programmi destinati alla sicurezza (antirootkit e antivirus inclusi), installo i pacchetti più "generali" (quelli, per intenderci, utili sempre) più uno o due browser... e, fatto questo, passo ad installare i pacchetti che considero specifici per la specializzazione che ho in mente. E, almeno sino ad oggi, codesta strategia s'è rivelata sempre assai proficua.

Ritratto di adrianomorselli
Offline
Iscritto: 02/01/2015 - 12:20

Chiedo scusa @tuxino per aver introfulato nel post un argomento che ritenevo perlomeno accessorio. Per il futuro farò più attenzione.

Ritratto di zafran
Offline
Moderatore
Iscritto: 16/06/2008 - 16:10

Ma quanto ci vuole effettivamente a fare una iso con mylivecd?
Mi sta indicando quasi 5 ore; è possibile?

Ritratto di Anonimo
tuxino (non verificato)

a me con un i3 4gb di ram ci mette circa 40 minuti reali (ma quando si avvia indica un paio d'ore) poi dipende da cosa lasci nella home dell'utente, leva i dati (video, immagini , musica etc...) se ne hai, spostali su altra partizione