Installato Pclinux ho qualche problema con gli aggiornamenti

Ritratto di Garde

Ciao a tutti. Sono finalmete riuscito ad installare Pclinuxos LXDE sul mio pc. L'installazione sembra andata a buon fine ma adesso ho qualche problema con il primo aggiornamento (e la successiva localizzazione in italiano).
Come avete scritto nei vostri post ho impostato come prima cosa il repository
http://ftp.nluug.nl/ibiblio/distributions/pclinuxos/pclinuxos/apt/
disattivando tutti gli altri,do l'ok, faccio il reload ma alla fine compare un messaggio d'errore che recita:

Could not download all repository indexes

The repository might be no longer available or could not be contacted because of network problems. If available an older version of the failed index will be used. Otherwise the repository will be ignored. Check your network connection and the correct writing of the repository address in the preferences.

Sotto compare l'elenco delle varie sezioni del repo con l'ip indicato con 404 not found
Ovviamente la pressione del tasto "mark all upgrade" non porta a nulla.
Dove sbaglio?
Potete aiutarmi?

Grazie

Ciao

Ritratto di zafran

Garde wrote:

Sotto compare l'elenco delle varie sezioni del repo con l'ip indicato con 404 not found

Provato ora, il repo è raggiungibile.
Prova a spiegare meglio cosa vedi dalle impostazioni degli archivi in synaptic.
Oppure apri una shell e ci scrivi
cat /etc/apt/sources.list
dai invio, poi selezioni l'output con il mouse e lo incolli qui, così si vede se c'è qualcosa che non va.

Ritratto di Garde

Ho fatto cat ecc... ma non me lo fa scrivere qui sul forum. dice che sto spammando

Tra l'altro, non so se c'entri qualcosa, ma se clikki sul link del mio primo post qui dal browser, effettivamente dice page not found. E grirando su e giu per le directory del nluug, li intorno non ho trovato alcun riferimento a pclos.

Ritratto di monsee

Il Repo di cui si sta parlando è perfettamente raggiungibile, anche in questo momento (io l'ho appena fatto) anche aprendo Synaptic (non ho aggiornamenti nuovi da installare, perchè li ho installati ieri, ma il Repo è stato tranquillamente raggiunto e ha debitamente risposto).
Il punto del problema tuo, mi pare, potrebbe afferire, forse, ad un errore nell'indirizzo del Repo in oggetto.
L'indirizzo corretto (mi riferisco a PCLinuxOS versione 32-bit), per raggiungere il Repo con il proprio browser, dovrebbe essere il seguente:
http://ftp.nluug.nl/os/Linux/distr/pclinuxos/pclinuxos/apt/pclinuxos/2010/

L'indirizzo corretto da impostare in Synaptic, invece, dovrebbe essere il seguente:
http://ftp.nluug.nl/pub/os/Linux/distr/pclinuxos/pclinuxos/apt/

Ritratto di zafran

Ops.
È vero il tuo indirizzo è sbagliato, non avevo guardato bene, scusa.
Quello corretto del nluug è questo:
http://ftp.nluug.nl/pub/os/Linux/distr/pclinuxos/pclinuxos/apt/

Lo correggi direttamente da
Impostazioni -> ArchiviDeiPacchetti
in synaptic mettendolo al posto del tuo dopo averlo selezionato:

URI : http://ftp.nluug.nl/pub/os/Linux/distr/pclinuxos/pclinuxos/apt/.
Distribuzione : pclinuxos/2010
Sezione/i : main updates nonfree kde games xfce4

Analogamente correggi anche l'altro nluug dei megagames se ce l'hai attivo.

Ritratto di wyves

Come dice monsee l'indirizzo giusto è il secondo postato da lui ma avendo appena fatto anch'io l'installazione della versione 32 bit il primo aggiornamento lo faccio selezionando il repo GARR di napoli perchè il repo che dice monsee non cè.
fatto il primo aggiornamento ritorno a selezionare i repo e i nuovi repo sono disponibili, togli la spunta al repo dei megagames e rifai l'aggiornamento, poi l'italianizzazione ed il gioco è fatto.

Ritratto di dxgiusti

se ti può sembrare piu semplice:
apri (come root) il file /etc/apt/sources.list , cancella il contenuto ed incolla dentro il contenuto della lista vedi:
http://pclinuxoshelp.com/index.php/Choosing_the_Right_Repository
prima di uscire salva. ora da synaptic puoi aggiornare

Ritratto di Garde

Ho risolto cambiando l'idirizzo del repository con quello che mi avete dato e sono riuscito a completare la trasformazione in italiano. Ho anche aggiornato libreoffice.
Ci sono alcune cose che mi lasciano un po perplesso....non che vada male, per carità ma sto incontrando alcuni problemini che mi stanno dando un po fastidio
In live c'era una dock bar che non riesco a trovare.
Sulla scrivania sono sparite le icone che portavano alla home e il cestino (nella live c'erano).
Ho spostato il pannello che di default sta in basso in alto e alcuni programmi (es. Gimp) ci finiscono sotto cosi che i loro pulsanti vengono coperti.
Ho provato a cambiare il tema delle icone (usando solo quelle che gia ci sono in "personalizza aspetto e stile" e adesso pcman ha alcune cartelle (Desktop e Movies) con uno stile e alter con un altro.
La resa dei caratteri dei programmi è veramente inguardabile.
Boh??? Ho sbagliato qualcosa?

Ritratto di monsee

Provo a cercar di andare con ordine.
Innanzi tutto, le icone della Home e del Cestino che non trovi più sul desktop.
Quello che devi fare è semplicemente utilizzare il Pannello per inserirvi una "Barra avvio applicazioni". Dopo di che, poni l'icona di PCManFM in tale "Barra avvio applicazioni".
Come ti aiuta ciò?
Semplice: ti basterà cliccare sull'icona di PCManFM che hai appena messo perchè ti si apra il file-manager. E ti si aprirà esattamente sulla vista della tua cartella Home personale. Non solo, ma se guardi nella finestra, vedrai che è presente anche l'icona del Castino (che è gestibile tranquillamente da lì).
Esattamente così agisco anche io, che non amo minimamente aver delle icone sul desktop e gestisco tutto tramite due Pannelli (uno situato in basso e l'altro in alto sul mio schermo).

ADDENDA IMPORTANTE: non toccare, nella tua Home personale, non cambiare e non cancellare assolutamente -né in parte né del tutto- né la cartella denominata "Desktop" (che non ha l'aspetto di una "Cartella di Sistema", ma lo è... e contiene alcune icone che van lasciate in santa pace), né la cartella denominata "Scrivania" (la cui icona NON sembra manco una cartella... e invece è una cartella di Sistema vuota... da lasciar vuota così come sta), sennò ne avrai problemi. Questa situazione -quella di tali due cartelle, intendo- è un frutto involontario dell'opera di "traduzione in italiano" del Sistema.

In quanto alla dockbar che hai cittato, immagino (tiro ad indovinare) che si tratti della "wbar" (che a me non piace affatto, per cui la disinstallo sempre immediatamente dopo l'installazione di PCLinuxOS LXDE, esattamente come disinstallo subito Brasero e alcuni altri programmi che, per una ragione o per l'altra, detesto avere e utilizzare).
Adesso non rammento bene dove dovrebbe trovarsi per il lancio la "wbar" (avendola disinstallata sempre senza manco cercar di aprirla, direi che è normale), però, se fossi in te, la cercherei lungo il percorso:
Main Menu/Altri programmi/Configurazione/wbar

Riguardo al fatto che nella tua Home trovi due diversi tipi (con due diverse icone che li rappresentano) di cartelle, sappi che la cosa è del tutto normale (e anche giusta) e non va alterata.
Le due icone diverse indicano, infatti, due differenti caratteristiche: le cartelle color grigio poste sull'asse orizzontale sono Cartelle di sistema. Quelle color sabbia e messe in verticale, sono cartelle create dall'User.

Riguardo alla "resa dei caratteri nei programmi" che dici essere "inguardabile", fatico a immaginar di che mai si tratti: sulle mie installazioni di PCLinuxOS LXDE (o XFCE) non ho mai rilevato nulla di questo genere. Se puoi spiegarmi meglio, magari pocco cercare di capirci un po' di più.

Anche riguardo alle icone di lancio di programmi che ti vengon "coperti" dal Pannello, la cosa non mi è chiara.
Tieni tali icone per il lancio sul desktop, forse?
Perchè non usi le apposite aree di lancio previste per i Pannelli?
... o forse son io a non aver proprio capito quello che intendevi dirmi?

Ritratto di zafran

@ wyves

Il garr è ancora ben lungi dall'essere a posto con il mirror.
Probabilmente riusciranno a sistemare la cosa nei prossimi giorni e spero che me ne diano notizia in modo da poterlo comunicare anche qui.

Nel frattempo credo che tu abbia bisogno di un update su un mirror aggiornato come quello che ho segnalato qui sopra
http://ftp.nluug.nl/pub/os/Linux/distr/pclinuxos/pclinuxos/apt/
(a meno che non ti riferissi a qualcos'altro davvero detto da monsee e allora non ho capito io cosa intendevi e puoi far conto che non abbia detto nulla)

Ritratto di giulio.rossi1968

Mi intrometto nel presente post x chiedere (come suggerito da Monsee) come fare x avere un' altro pannello da inserire in alto

Ritratto di esabatad

Garde wrote:
Ho spostato il pannello che di default sta in basso in alto e alcuni programmi (es. Gimp) ci finiscono sotto cosi che i loro pulsanti vengono coperti.

mi aggiungo anch'io per chiarire cosa voleva dire Garde:

sul mio PCLinuxOS LXDE ho due barre di default; una sta in alto e una in basso: con qualsiasi finestra o programma sulla scrivania, se si trascina la finestra in alto, la stessa arriva fino al limite inferiore della barra, lì si ferma con una specie di "scattino", poi, però se proseguo con lo spostamento verso l'alto la stessa va a scomparire sotto la barra, nascondendo di fatto l'utilizzo dei pulsanti ingrandisci/chiudi/ripristina.
Ma basta fare attenzione e arrivare allo "scattino" e non proseguir oltre e il problema forse è risolto così.

Spero di essermi spiegato bene e di aver interpretato il messaggio di Garde

Ciao

Ritratto di esabatad

giulio.rossi1968 wrote:
Mi intrometto nel presente post x chiedere (come suggerito da Monsee) come fare x avere un' altro pannello da inserire in alto

Ti rispondo io (provo)
Immagino tu abbia un solo pannello in basso (o in alto)
Se clicchi con il destro sull'unico pannello che hai, dovresti poter scegliere la voce di menù Crea nuovo pannello

Ti apparirà un nuovo pannello, appunto.

Ora lo configuri come vuoi (posizione, dimensione ecc,) cliccando sempre con il destro sul nuovo pannello e scegliendo Impostazioni pannello

Prova, ciao

Ritratto di zafran

Che sia kde o lxde, io ho due pannelli.

Uno fisso in basso con menu, icone finestre, orologio e avvisi di sistema: larghezza 90%.
Uno a scomparsa sulla sinistra con i lanciatori: altezza variabile fra 40% e 80%.

In questo modo non si sovrapporranno mai e mi lasceranno l'accesso per un clic sul desktop o per una rotellata per cambiarlo (il desktop) anche se ho finestre aperte a tutto schermo.

Ritratto di monsee

giulio.rossi.1968 wrote:
Mi intrometto nel presente post x chiedere (come suggerito da Monsee) come fare x avere un' altro pannello da inserire in alto

Non serve ti risponda anch'io, dato che l'ottimo Esabatad t'ha già fornito la risposta che chiedevi.

Ritratto di wyves

Per zafran
Io mi riferivo al fatto che appena installato la distro mi ritrovo ancora con i vecchi repo ed allora per non entrare a modificare la source.list seleziono come repo il GARR e alla fine dell'aggiornamento Synaptic avverte anche del fatto che i repo sono cambiati e in quel momento torno ad aprire i repo e mi ritrovo con i repo olandesi attivi, deseleziono quello dei megagames e rifaccio l'aggiornamento.
Spero che a breve forniscano le nuove iso con i repo gia aggiornati!!!!

Ritratto di monsee

La ISO che utilizzi per installare imposta ancora i Repo oggi obsoleti.
Lo stesso problema accade un po' per chiunque usi una ISO che non è fra le ultime uscite (una ISO che non è, al momento almeno, né quella relativa alla versione KDE né quella relativa alla versione KDE-miniME... dato che TUTTE le altre ISO installano un elenco di Repo ormai obsoleto).
Tuttavia, è sufficiente copiare l'elenco corretto (aggiornato) dei Repo e poi, terminata l'instalalzione, sostituirlo a quello installato dalla ISO (e fare questo PRIMA di aprire per la prima volta Synaptic) per trovarsi risolto questo specifico problema.
Io stesso ho appena proceduto ad installare con successo completo un PCLinuxOS 64-bit XFCE utilizzando allo scopo la ISO di PCLinuxOS2011 64-bit XFCE "Phoenix" Joble Edition BETA1 (creata a suo tempo dal grande Sproggy)... e adesso me lo potrò godere almeno sino a quando non verrà rilasciata la nuova versione stabile e ufficiale di PCLinuxOS XFCE a 64-bit (cui pare stia lavorando, lasciato forse troppo "in solitario", l'ottimo, volenteroso, impagabile Neal).
So di altri che hanno installato anche di recente (e ora usano con piacere) utilizzando la vecchia ISO di ZEN-mini 2012.1 creata a suo tempo dal grande Siamer. Dopo l'installazione, hanno sostituito l'elenco dei Repo con quello aggiornato... e tutto quanto funziona, per loro, alla grande.
Fra l'altro, la Community di PCLinuxOS Gnome ha appena ribabdito (per porre fine alle dicerie di un prossimo abbandono di ZEN-mini da parte loro) che sino a quando la Community di PCLinuxOS Gnome esisterà, la ZEN-mini godrà di pieno supporto e seguiterà a venir rehgolarmente sviluppata. È vero che Siamer, per sopravvenuti ed onerosi impegni di lavoro, non è più in grado di seguitarne lo sviluppo lui in prima persona, ma seguita a tenersi in contatto stretto con la Community e il suo naturale prestigio lo rende un naturale punto di riferimento per i futuri sviluppi di ZEN-mini, un ruolo di "stella polare" cui lui stesso è stato ben lieto di aderire.
Per cui, almeno per chi si vorrà sforzare di operar tale "sostituzione dell'elenco dei Repo" (e di operare con intelligenza negli aggiornamenti [in questo, se si vuole, posso aiutare io, dato che ho affrontato già la cosa, nelle mie varie installazioni -per me stesso o per conto di amici,- a più riprese]), è già oggi possibile installar la versione propria prediletta anche dove la nuova ISO non è ancora stata resa disponibile (ossia, per le versioni: LXDE, XFCE, ZEN-mini).

Ritratto di wyves

Si ma non ho trovato comunque mai problemi nel fare l'aggiornamento nemmeno facendo la procedura che ho descritto sopra, tutto funziona alla perfezione.
Per quanto riguarda poi la ZEN-mini sarei felicissimo di installare pure lei, però vorrei sapere prima se continueranno lo sviluppo con Gnome 2 o passeranno a Gnome 3 altrimenti abbandonerei l'idea d'installarla.

Ritratto di monsee

Ti posso dire (perchè l'hanno annunciato loro) che, per ZEN-mini, resteranno sempre con Gnome2 e non passeranno a Gnome3 (scelta che io, peraltro, pienamente condivido). Anche riguardo alla "normale Gnome", l'idea che sembra prevalere a grandissima maggioranza (ma non è ancora stata resa "ufficiale") è quella di evitarla proprio, Gnome3... Il solo ad aver affrontato la questione (per le architetture a 64-bit) realizzando un funzionante ZEN-mini con Gnome3 è stato Siamer, il quale -per primo- sembra, però, per il futuro, fermamente intenzionato ad evitare di aver mai più a che fare con Gnome3.

Ritratto di dxgiusti

ciao, confermo che zen mini una volta aggiornata la lista dei mirror ( io ho anche montato il kernel più recente risolvendo problemi con la mia video ) è di una fluidità e stabilità eccezzionale. avevo provato anche la mmxii sempre con gnome2, qui la iso:
http://ge.tt/6G2SP6W/v/0?c
ma onestamente preferisco zen. per il discorso della barra click dx e puoi scegliere svariate possibilità ( parlo della lxde ) dalle dimensione, alla posizione ai pulsanti e cosi via ). per i caratteri mi riprometto di farmi risentire in quanto a memoria non ricordo ( ora sono con zen ) ma sicuramente lxde da la possibilità di impostare font e dimensioni, come pore firefox, modifica/preferenze/contenuti/avanzate.

Ritratto di monsee

Siamer è un genio e la sua ZEN-mini è un capolavoro.
Sin dalla prima volta che la installai (la prima volta fu un'amica a chiedermi di aiutarla, perchè desiderava averlo sul suo PC) mi resi conto che era la "distro" ideale per una persona che di GNU/Linux e di PC sapesse ancora poco e niente (quella mia amica aveva ricevuto in regalo un vecchio notebook con XP crackato e si trattava del suo primo PC: mi chiese di eliminare l'XP "illegale" e di illustrarle le potenziali alternative a sua disposizione in GNU/Linux. Accennai anche a ZEN-mini, che non avevo ancora provato. Le piacque il nome "zen" e volle provar quello. Se n'è innamorata subito e ancora oggi usa ZEN-mini, su quell'ormai vetusto notebook, e adesso par voglia acquistare un notebook, a 64-bit, per installarci PCLinuxOS XFCE a 64-bit buttando via da subito il Windows8 preinstallato che c'è dentro. Lei non ha mai usato alcun Windows, e non desidera, mi dice, iniziare a usarlo adesso).

Ritratto di monsee

In PCLinuxOS LXDE è possibile configurare i fonts da:
Main Menu/Altri programmi/Configurazione/Personalizza Aspetto e stile/Font
Ma non basta: si può impostare al meglio i fonts, poi, da:
Main Menu(Altri programmi/Configurazione/Gestione Configurazione di Openbox/Aspetto
È inoltre possibile gestire ed installare nuovi fonts (e anche importare i fonts direttamente da Windows) direttamente da "Configure Your Computer"/Sistema/Gestisci tipi di caratteri.

Ritratto di giulio.rossi1968

Sbaglio Monsee o preferisci in assoluto LXDE? e se si aggiungo come mai rispetto a KDE che da quando lo sto usando è ottimo (e sempre x le mie umili capacità)?

Ritratto di monsee

Amo moltissimo LXDE (in PCLinuxOS) essenzialmente per l'enorme stabilità e usabilità (e semplicità) che il grande Neal è riuscito ad ottenere implementando LXDE in PCLinuxOS.
Naturalmente, la amo anche per la grande leggerezza (se basta usare 4 litri di "birra" per far tutto quanto, a quel pro bisognerebbe usarne 8? Sprecar dell'energia per ottenere, in buona sostanza, un tot di stuzzicanti "briluccicamenti" mi par politica alquanto bizzarra), per la sua grande reattività e per la sua innata eleganza.

Ma amo molto anche XFCE (in PCLinuxOS, ma anche in PC-BSD, in Foresight Linux, in Scientific Linux e CentOS, in Gentoo e in NetBSD), che trovo assai sobria (e intendo "sobria" nel senso migliore), capace pure essa di buona eleganza (e l'ha ben dimostratpo Sproggy con le creature sue) e in grado di gestir non solo applicazioni specificamente create per sé stessa, ma anche applicazioni create specificamente per Gnome o per KDE (LXDE riesce, del pari, a gestir molto bene, la gran parte delle applicazioni specifiche per Gnome e molte di quelle specifiche per KDE, ma NON riesce a gestire, senza andarsi gravemente a "incasinare", alcuna applicazione specificamente creata per XFCE).

E (in PCLinuxOS, unica "distro" in cui l'abbia vista) amo moltissimo anche Gnome2 ZEN-mini (la bella creatura di Siamer, elegante eppure facilissima da usare anche per chi non ha mai preso in mano un computer prima). Leggera quanto XFCE, più semplice addirittura di LXDE. Cosa può mai richiedere, di più, un principiante?

I "fuochi d'artificio" con cui KDE4 "incanta" sul suo desktop han sempre un loro costo (in termini di "pesantezza" e di esborso di risorse, ma anche in termini di complessità e, dunque, di potenziali rischi d'instabilità, nonchè di potenziali rallentamenti "dei riflessi" [che, parlando qui di "distro", si traducono in una "minore reattività"]).
Naturalmente, se hai un PC all'altezza e una conoscenza del PC tale da NON farti qualificar te stesso come un "principiante agli esordi" (e te ne infischi se consumi più energia), KDE (anche l'attuale versione 4, che è quella che detesto) ha i suoi buoni motivi per piacere: è il desktop, in assoluto, più spettacolare (qualcuno aggiungerebbe che talora è anche "pacchiano") e assai probabilmente il più carino da guardare (ma è anche quello che ti stanca maggiormente gli occhi... cosa che, alle volte, può pesare, se al PC ci lavori ore e ore ogni giorno, ad esempio).

Ritratto di patel

sia Mageia che Pclos offrono un kde4 di default impostato come desktop normale, quindi facilmente utilizzabile da inesperti, inoltre basta disattivare completamente gli effetti per ottenere buona reattività anche su pc datati

Ritratto di zafran

Confermo.
Il problema con kde è far partire il cdlive.
Ma se uno ha abbastanza ram da far partire la live, una volta che ha installato il sistema le prestazioni migliorano.
Basta evitare gli appesantimenti inutili.

Ovvio che non arriverà a essere lxde però il sistema funziona anche con 512mb.

Ritratto di monsee

Andare a installarsi un desktop-environment partendo già con l'idea di "disabilitarne metà" mi par sia un atteggiamento un po' bizzarro.
È meglio assai, allora, installare un desktop-environment che si intende usare (appieno, per quel che veramente è) senza prima "ammazzarne" la metà (specie perchè un tale desktop-environment esiste, eccome!)...

Ritratto di patel

disabilitare gli effetti non mi sembra utilizzare la metà del DE, ma soltanto rinunciare alle cose inutili, chi ama gli effetti è giusto che spenda per averli.

Ritratto di monsee

È un modo di vederla, presumo, pure questo.
In quanto a me, ritengo che se installasso un desktop-environment lo farei per le svariate cose che mi da: per le caratteristiche che offre, insomma. E andare ad installar KDE per poi "amputare" quelle che son le sue caratteristiche principali (il voler sempre "spupire con gli effetti speciali") è cosa quantomeno un po' bizzarra.

Ritratto di zafran

In effetti no, non è bizzarro.
Io trovo che il desktop di kde4 è di qualche chilometro più avanti a tutti gli altri per il volume impressionante di personalizzazioni che offre.
Solamente per il fatto di essere l'unico che legge in tempo reale una selezione di immagini da directory diverse, ed è quindi capace di offrirti uno sfondo aggiornato dinamicamente, può far preferire kde agli altri DE.

Di trasparenze e cubi non so che farmene ma far fare al mio desktop quello che voglio io lo trovo importante.

Ritratto di monsee

Punti di vista, Zafran.
Io trovo che, assieme a Gnome3, all'Unity ubuntiana e ai recentissimi "quadrettoni" che sfoggia Windows8, KDE4 sia per davvero il peggior desktop-environment esistente (e, questo, sin dal giorno in cui è nato: come ben sai, KDE4 non è minimamente l'evoluzione di KDE3 -che era ed è molto migliore- bensì un desktop-environment del tutto nuovo, costruito da zero, cui è stato affibbiato il nome KDE giusto per "conservarsi gli Utenti vecchi").
Inoltre, l'andare ad offrire (sovente, ad alto costo energetico e di risorse) "opzioni avanzate" che servon solo a farti andare gli occhi "in fico", non lo definirei di certo un valido modo di "esser di qualche chilometro davanti agli altri"...

Ritratto di zafran

Se non lo usi, gli occhi non ti ce li finisci di sicuro né sai come sarebbe se te lo fossi configurato.
Le cose fatte da noi dovrebbero piacerci, in effetti.
Sono quelle fatte da altri e da noi accettate supinamente che dovrebbero allarmarci.

Anch'io quando uscì kde4 presi il lutto perché tanto di quello che funzionava in kde3 non c'era e il resto funzionava a tratti o a strati o a macchie che dir si voglia.

Poi pian piano delle funzionalità perdute si sono ritrovate, altre ne sono apparse e, anche se ancora è dubbissimo che valesse la pena buttarsi in direzione di un baraccone così pesante, sta di fatto che ora c'è, funziona e sicuramente è apprezzabile.

Quindi tanto vale usarlo e giocarci e sperimentare ricordandosi che comunque l'importante è prendere le cose come strumenti e mai come obiettivi.

Ritratto di monsee

zafran wrote:
Se non lo usi, gli occhi non ti ce li finisci di sicuro

Precisamente, infatti. Meglio, dunque -a conti fatti,- a mio parere, non usarlo.

Ritratto di zafran

Sei un oscurantista apotropaico.
Considera questo post come un gatto nero intraversato in mezzo al thread.

Tiè.

Ritratto di monsee

Niente di male, insomma. Mi piacciono, i gatti. Ne ho conosciuto anche uno nero davvero adorabile.

Ritratto di zafran

Smile

Ritratto di enzino

Siete uno spasso. Sarei disposto anche a pagare il biglietto per leggervi.

Ciao