Notebook repentinamente defunto

Ritratto di monsee
Forum: 

Buongiorno, ragazzi.
Ieri mattina mi sono alzato bello contento e sono andato subito ad accendere il mio notebook (un Compaq a 64 bit, con installato PCLinuxOS64 in due differenti versioni: XFCE e LXDE). La notte prima ero quasi riuscito a portare a termine un importante lavoro... ma, data la stanchezza e l'ora, avevo preferito interrompere per poter concludere a mente più fresca dopo un meritato sonnellino. Per cui avevo chiuso (nella maniera più normale e senza notare il benché minimo problema, neppure in fase di spegnimento) la seduta, spento il notebook (e poi anche la sua bella Piastra di Raffreddamento) ed ero andato a dormire.
Con mia sorpresa, quando ho riacceso il notebook il mattino appresso, mi sono accorto che il computer NON si avviava. La corrente elettrica arrivava regolarmente (il correlato LED lo confermava), però lo schermo non si accendeva affatto (neanche per mostrar la schermata del BIOS [quella in cui appare il nome del costruttore e che consente di poter accedere al BIOS premendo un tasto nel momento in cui appare, per intenderci]) e il LED del NumBlock lampeggiava. A parte ciò, da mio notebook, non il minimo segno di vita: nemmeno l'HardDisk dava segni di vita o di attività (il correlato LED è sempre rimasto spento). La sola maniera che mi è stata concessa per spegnere il mio notebook che non riusciva minimamente a partire è stata quella di tener premuto il tasto di accensione.
Avendo io altri PC (anche se non a 64-bit), ho poi potuto smontare l'Hard Disk del mio notebook, collegarlo ad uno dei miei due Home-PC (anch'esso, con PCLinuxOS, ma a 32-bit) e verificare che l'HD in questione non ha subito alcun danno -neanche a livello di file-system- e che tutti i suoi dati risultan perfettamente accessibili. Me li son copiati su di un altro HD che tengo in caso di simili emergenze e -da tutto quanto- ho dedotto che nel mio notebook, anche se io non ho assolutamente notato il benché minimo problema né quando la usavo né in corso di spegnimento, dev'esser successo che la Scheda Madre è improvvisamente passata a miglior vita.
Scrivo questo post al fine, ovviamente, di chieder la vostra opinione al riguardo... prima di decidermi a "seppellire" con tutti gli onori il mio sfortunato notebook (in fondo, mi ha reso sempre ottimi servigi, senza mai dar problemi sino a quel fatidico momento... e aveva solo 4 anni di vita, poverino!)...

Ritratto di adrianomorselli

Condoglianze...a parte gli scherzi oltre alla scheda madre, che rimane la principale imputata, ci sono anche altri imputati minori, potrebbe anche essere che non vedi niente perchè ti è partito semplicemente il monitor (prova a collegare un secondo monitor) oppure anche i banchi ram, ma in questo caso avresti sentito bippare.

Ritratto di francesco bat

Prova a vedere qui e facci sapere Sad

http://support.hp.com/it-it/document/c01768682#AbT0

Ciao

Francesco bat

Ritratto di francesco bat

Prova a vedere qui e facci sapere Sad

http://support.hp.com/it-it/document/c01768682

Ciao

Francesco bat

Ritratto di axa

Monsee ,solo per curiosità che tipo di Compaq e ? Io ho un cq 415 sl prova a staccare la batteria aspettando un po ,dopo ricolleghi .
Saluti

Ritratto di Hertz

Buon pomeriggio a tutti,

convengo con altri suggerimenti già dati con un probabile se non certo danno alla scheda madre, ma non escluderei anche la rottura del pannello lcd del monitor. Scratch one-s head

Quando accendi il portatile noti se per caso si sente l'hd lavorare (come se caricasse il sistema oppure no)? Presumo che sia un hd meccanico e non SSD, allora in questo caso dovresti sentire l'ago di lettura muoversi sulla superficie del disco.

L'alimentazione come si comporta? La batteria (se usato con essa funziona oppure lo utilizzi esclusivamente con il suo alimentatore collegato alla corrente di rete)?

 

 

Ritratto di monsee

Salute a tutti!
Dunque, detto anzitutto che non appena collego il cavetto della corrente elettrica la spia correlata s'illumina subito regolarmente, quando premo il tasto di accensione si illumina subito (e regolarmente) anche il LED relativo all'accensione medesima. E s'illumina per un istante anche il LED relativo al Block/Maiusc. Ilo tutto senza che si senza il benché minimo rumore. La fase immediatamente successiva mostra il problema: 1) lo schermo NON si illumina affatto e non appare il Logo di COMPAQ; 2) il LED del Block/Maiusc inizia a lampeggiare con regolarità (non velocemente, comunque, ma regolarmente); 3) il LDE relativo al Wi-Fi si accende, ma è rosso (e questo sarebbe anche normale, dato che il Sistema NON è affatto partito); 4) vi è il normale "scatto" che sono abituato a sentire, da sempre, all'accensione del notebook, ma poi il LED relativo all'Hard Disk non dà il minimo segno di vita...; 5) il LED del Masterizzatore si illumina un istante e si può anche normalmente aprire e chiudere (purché il notebook sia in quel momento acceso, ovviamente); 6) il notebook non si avvia neppure usando un LiveCD (il Masterizzatore lampeggia brevemente, poi cessa ogni attività visibile, anche se resta possibile aprirli con la normale pressione di un dito) o una LiveUSB.

Ho avuto modo di notare che sul sito di Supporto di HP, per il mio preciso modello di notebook viene indicato di contare il numero di "lampeggiamenti" del tasto Block/Maiusc al fine di comprendere dove stia il problema. L'ho fatto, ovviamente, però la HP segnala come casi possibili da 1 singolo lampeggiamento a 6 lampeggiamenti prima che la serie si interrompa. Nel mio specifico caso, invece, mi trovo a dover osservare (e contare) una serie pressoché infinita di lampeggiamenti (quando sono arrivato a quota 509 mi sono rotto le scatole e ho smesso di seguire). Di fatto, la mia impressione è che sia, come minimo, fuori gioco il BIOS (a meno che il LED del Wi-Fi, seppure sia rosso, non indichi invece il contrario)... Posso anche attestar che l'Hard Disk (che non si avvia e non funziona minimamente quando accendo il notebook) "visto" da un altro dei miei PC funziona benissimo e non ha problemi di sorta (neppure di file-system: l'ho verificato usando GParted). Anche tutti i dati che eran presenti allorché il notebook funzionava alla perfezione son tutti lì, perfettamente recuperabili.
Riguardo all'alimentazione, il LED correlato (vuoi quando il notebook è collegato alla Rete, vuoi quando lo avvio contando sulla batteria) mi pare funzioni regolarmente. E credo che anche la Batteria funzioni senza alcun problema (si carica, ad esempio, ed eroga -quando serve- corrente).
E questo, grossomodo, è quanto. Ho immaginato si possa esser allentato un Banco RAM, ma non dovrei sentire un qualche suono? Comunque sia, domani proverò a controllare. Potrebbe essere il Processore, forse? (è un AMD a 64-bit, ovviamente). Oppure è il BIOS? O è la Scheda Madre che è proprio andata?

Ritratto di adrianomorselli

La ram nò perche sentivi bippare. Per il bios puoi fare la prova togliendo la batteria tampone, quella rotonda, e dopo averla reinserita riprovare a riaccenderlo. Il problema dei portatili (l'amd è una brutta bestia, soffre di surriscaldamenti :-(  ) è che rispetto ai fissi certe prove sono difficili. In teoria dovresti staccare tutto l'hardware e reinserirlo pezzo per pezzo, partendo da una ram per volta e vedere quale è l'imputato. Se alla prima volta non parte neppure così allora la responsabile diventa sicuramente la scheda madre. Riesci a controllare se c'è pasta conduttrice sulla cpu? Ti sembra di sentire odore di bruciato se avvicini il naso, anche solo vagamente?

Ritratto di zafran

Ho trovato questo; non so se può essere utile:
"If you count 510 lights of the Block/Shift led, you could consider to buy another computer".

Ritratto di axa

Monsee ,che modello è? Il mio come sembra di aver capito e un cq 60 415 sl . monta un atlon dual core 64 bit si forse conviene fare tutte le prove come dice Adriano andando ad esclusione ,a parte questo se mi dici di più sulla componentistica che ho da chiederti una cosa che sul mio non riesco a risolvere .
Fai sapere ciao

Ritratto di esabatad

monsee, hai contato 509 lampeggiamenti e ti bastava contarne 510 (come dice zafran) Sad

Scherzi a parte, mi dispiace moltissimo per il tuo notebook che ormai temo sia da sostituire.

Anche il mio si avvicina ai 4 anni, acquistato il 14/11/2011 e, dopo averlo formattato e aver installato sistemi GNU/Linux una immensità di volte temo per la sua salute, a questo punto....

Quello che mi preme di più sono ovviamente i dati in esso contenuti, dei quali faccio quotidianamente il backup su un hard disk esterno e poi sull'hard disk del PC fisso a casa (cosa che consiglio vivamente anche a te - ma sono sicuro tu abbia già provveduto al riguardo).

Come dice sempre un mio amico: di PC se ne possono acquistare di nuovi - le foto o i ricordi di una vita, se li perdi non tornano più.

Ciao

Ritratto di monsee

Grazie davvero ragazzi.
Il notebook mio è un "Compaq Presario CQ56-187SL". Il Processore è un Athlon Dual Core P320 (da 2.10 GHz e cache 1 Mb L2) con una RAM (che io ho alzato il giorno stesso dell'acquisto dagli iniziali 3 Gb) di 8 Gb, pari al massimo gestito dalla Scheda Madre. Ben conoscendo i problemi di "riscaldamento" degli AMD Athlon e il fatto che l'HD originale in dotazione aveva tendenza a scaldare a sua volta, mi son difeso sino dal principio cambiando l'HD originale con un altro migliore dal punto di vista del "riscaldamento d'uso" e operando col notebook sempre su di una apposita Piastra di Raffreddamento. Naturalmente, monitoravo la temperatura quando il notebook era "sotto sforzo"... e il massimo valore che ho ottenuto è stato attorno ai 60 gradi, una volta sola, molti mesi fa, mentre di norma, quand'era sotto sforzo, non si superavano mai i 55/56 gradi. Ho aperto il notebook smontandolo completamente. E non si avverte, aprendo e annusando attentamente il notebook, il minimo sentore di "bruciato". La Pasta attorno al Processore sembra decisamente esserci. Ho smontato, ovviamente, anche i Banchi RAM. E ho provato sia testando un Banco per volta, sia rimettendo gli originali Banchi RAM che il notebook aveva al momento in cui l'ho acquistato (4 anni or sono: all'epoca era nuovo e l'ho preso nello stesso negozio in cui ho acquistato, in contemporanea, anche il mio piccolo netbook [un Packard Bell che, per fortuna, seguita a funzionar benissimo anche ora]). I test sui vari Banchi RAM non hanno fornito esito alcuno: il notebook ha proseguito testardo nel suo arcigno comportamento, non dando alcun segno di vita a parte i LED di cui ho raccontato prima. Ho anche provato a togliere e poi rimettere la Pila del BIOS: nessun risultato, il notebook ha proseguito, qualunque cosa io tentassi, nel proprio atteggiamento alquanto autistico. Per cui inclino a credere, pur se non sono esperto di hardware in alcun modo, che forse se né andata repentinamente (e alquanto misteriosamente, dato che dovrebb'esser successo a computer spento!) "al diavolo" proprio la mia Scheda Madre.
Fortunatamente, comunque sia andata, NON ho perso dati, perché l'Hard Disk funziona perfettamente e risulta leggibile e utilizzabile (se lo collego ad un diverso PC, dato che il notebook, invece par davvero defunto). Il che è una grande fortuna perché si trattava di dati, tutti, concernenti il lavoro (inclusi alcuni lavori finiti e che sono soltanto da consegnare).
Per concludere, concordo con la tesi che la sola soluzione sia quella di acquistare un altro notebook. Ma, dato che a fine luglio partirò per la Sicilia (vado a conoscere i miei parenti di laggiù), per il paesello natale che ho lasciato da 53 anni e in cui, fino ad adesso, non ho più messo piede (ma intendo portare con me il mio piccolo e prode netbook, così da poter seguitare, comunque, a dare una mano sul Forum anche durante il mese di agosto), e dunque non avrei certo il tempo, acquistando un nuovo notebook ora, di metterlo a punto come mi serve per poi iniziare a lavorarci, penso che aspetterò il mio ritorno a casa, sul finire di agosto o ai primi di settembre, per acquistare il nuovo notebook. Grazie di tutto ragazzi, ma la sfortuna talora capita... e a me -a quanto pare- capita spesso: sarà che mi trova simpatico, è meglio di niente...

Ritratto di axa

Allora mi sa che è propio andata o la scheda video cioè il chip sulla madre ,puoi tentare se vdalle tue parti ce qualcuno che effettua dei reflow , di solito visto che son spuntati come funghi puoi chiedere ai laboratori cinesi o su internet trovi varie aziende che te lo fanno ,controlla un pò ,al massimo ci sarebbe la soluzione casalinga vedi il link :http://www.laptoprepair101.com/fixing-compaq-presario-v6000-motherboard-... resta comunque una soluzione momentanea magari meglio una ditta specializzata se con poco ti assicurano un allungamento della vita perchè non provare,chiaramente fai due conti prima , mi spiace .

Saluti

Ritratto di monsee

Grazie mille, Axa. Mi sa che l'idea di mettere in forno e far cuocere per 8 minuti esatti un componente elettronico del mio notebook è decisamente troppo per me (mi vengono i capelli dritti anche solo a pensarci!)... L'idea ha del geniale, francamente, ma devi sapere esattamente cos'è che stai facendo e cosa vuoi ottenere. Io, sinceramente, anche se l'arrostissi a puntino, non saprei poi manco come condirlo o con quale esotico contorno servirlo...
Per ora, proseguo il mio lavoro con i due desktop-PC che ho (sono a 32-bit... e il più potente dei due ha solo 4 Gb di RAM, per cui il lavoro, come tempi, ne risentirà sicuramente un po', ma è sempre meglio di niente). Alla fine di agosto o a inizio settembre, acquisterò un altro notebook a 64-bit (con una RAM di 8 Gb) e lo imposterò così che possa sostituire quello che sventuratamente m'è "defunto". Ho in animo di acquistare anche un desktop-PC a 64-bit (meglio se con una RAM di 16 Gb), perché -per l'esperienza mia- mi aiuterebbe non poco nel fare bene e in meno tempo il mio lavoro. Ma ciò dipende, quasi per intero, da quanto ciò potrà costarmi...

Ritratto di adrianomorselli

Considera che se esso  "fu" non significa che i suoi componenti debbano rimanere lì. Usa pure le ram per upgradare i suoi fratelli minori e l'hd per aumentare lo spazio per i tuoi esperimenti Wink

 

Ritratto di axa

Ma si Monsee l'acquisto ok , ma provare... se fai una ricerca trovi anche ditte che eseguono questi interventi.

altrimenti mettici una pietra sopra , come credo che hai deciso.

Ritratto di adrianomorselli

Axa, quello di "cuocere" la scheda l'ho letta in altri forum, ma non è una soluzione definitiva, al limite allunga la vita di un altro pò

Ritratto di axa

adrianomorselli wrote:

Axa, quello di "cuocere" la scheda l'ho letta in altri forum, ma non è una soluzione definitiva, al limite allunga la vita di un altro pò

Si è vero , infatti ho già detto che non e a lungo termine , però invece farlo computerizzato può allungare la vita di un bel pò ,bisogna trovare chi esegue il rebalding e qualcuno onesto lo si trova.