Audio non funziona su Netbook PB DotSE-106IT

Ritratto di monsee
Forum: 

Ho installato con successo PCLinuxOS LXDE-mini 2011 Edition sul mio Netbook PackardBell DotSE-106IT... tranne per il fatto che l'audio (solo quello) non ne vuol saper di funzionare!
Ho già tentato attivando PulseAudio, ma -se appena lo faccio- non solo l'audio seguita a non funzionare (manco dopo riavvio del Sistema), ma mi scompare dalla Barra, all'istante, l'iconetta dell'audio!
Le caratteristiche tecniche del netbook in oggetto DOVREBBERO esser quelle che si posso leggere alla pagina cui conduce il sottostante link:
http://www.monclick.it/schede/packard+bell/LU.BPP0D.014/dot_se-106it.htm
Di fatto, però, NON è proprio così che stan le cose...
Giacché, vien detto che la Scheda Audio dovrebbe essere una Realtek... ma invece io mi ritrovo una Scheda Audio Intel!... inoltre, vien detto che il massimo di RAM supportata è pari a 1 Gb, mentre io posso attestare che vengono riconosciuti (e utilizzati) senza alcun problema sino a 2 Gb di RAM! (ho messo un banco RAM da 2 Gb e funziona alla grande)...
Ho anche sostituito l'hard Disk interno (era da 250 Gb, ma non me ne facevo niente di tutto quello spazio... sicché ce ne ho messo un altro da 96 Gb... che vorrei provare a sostituire -se scopro che pure gli HD "allo stato solido" son supportati dalla Motherboard- in futuro che un HD SSD (sempre da 96 Gb, ovviamente).
Ho controllato bene qual'è l'esatto modello del netbook in mio possesso... ed è precisamente quello da me riportato (a dispetto del fatto che sian supportati benissimo 2 Gb di RAM e che la Scheda Audio sia una Intel anziché Realtek)...

Dopo svariate prove e tentativi (ho anche verificato che non si tratta di un problema degli altoparlanti, giacché nemmeno usando le cuffie l'audio si decide a funzionare), ho, al momento, esaurito la scorta mensile di idee...
Qualcuno mi sa dir se c'è una qualche via di soluzione che potrei tentare?
grazie in anticipo a chi ci proverà.

Ritratto di joanlui

ma no, cambia l'output dalla configurazione hardware-audio...comunque dal Control center. Oppure, installa la live della versione full e vedi se hai lo stesso problema. Ti consiglio comunque Lxde, sul mio netbook è una scheggia. Smile

Ritratto di monsee

Anch'io nutro una spiccata preferenza per il desktop-manager LXDE.
... al punto che ho installato sul netbook in questione proprio la versione LXDE di PCLinuxOS2011 (per l'esattezza, la "mini", che poi ho impostato a mio piacere aggiungendo tutto quel che ritengo mi possa servire).
Da "configura il tuo computer", come ho già scritto, è possibile selezionare solo il driver-audio della Intel... oppure impostare PulseAudio: il primo è già selezionato di default. Se imposto PulseAudio, mi sparisce addirittura l'iconetta del suono nella Barra... e seguita a non sentirsi un bel niente lo stesso (neppure dopo il riavvio di rito).

Ritratto di joanlui

prova con la live di KDE se ti fa lo stesso. Oppure Lxde in versione full. Naturalmente falli partire da chiavetta.

Ritratto di monsee

OK, provo a vedere e poi ti so dire...

Ritratto di monsee

Provate entrambe le opzioni.
Con la versione LXDE (quella non-"mini") e con la versione KDE, la situazione sembra essere la stessa (l'audio non sembra proprio voler funzionare): mi pare strano, però, che PCLinuxOS, non riesca a gestire la scheda audio del mio Packard Bell (il quale, peraltro, è una sorta di "gemellino" dell'Acer Aspire One, dunque dovrebbe appartenere ad una della "famiglie" più diffuse di netbooks...)
Ci vorrebbe un'idea, ma a dire il vero io non ne ho...

Ritratto di monsee

Cercando attentamente in Rete, ho letto che qualcosa del genere è capitato anche ad altri, in passato, con le più svariate "distro" (uncluse UBUNTU, Mandriva, openSuSE... e addirittura Mac e Windows)... In certi casi, si trattava di un problema di drivers, mam nella maggior parte dei casi, all'origine del problema c'era un problema di permessi negati...
... Dovrò studiarci sopra, mi sa...

Ritratto di monsee

Non è che abbia risolto poi gran che, ma almeno ho scoperto che il mio driver audio dovrebbe per davvero essere un Intel: perché la scheda audio sembra sia davvero una HDA 2 W Intel (Hight Definition Audio Intel).
E pare che io non sia affatto il solo, fra gli Utenti di Linux (e non soltanto, a legger bene in rete) ad aver incontrato problemi con questo tipo di scheda audio...

Ritratto di joanlui

metti Intel HDA driver (snd_hda_intel (ALSA)) se te lo fa fare dal control center-hardware

Ritratto di monsee

Non solo me lo fa fare e lo accetta, ma -addirittura- è proprio questa, l'impostazione naturale di default.
La sola alternativa concessa -che "alternativa", poi, non è- è scegliere un driver "unknow"...

Tutto bene, allora? No. Semplicemente perché, una volta impostato il driver HDA Intel, anche dopo un eventuale riavvio, l'audio seguita comunque a non funzionare...
Onestamente, sto iniziando a prendere in serissima considerazione l'eventualità di installare sul mio netbook, in luogo di PCLinuxOS LXDE-mini (o di qualsivoglia altra versione di PCLinuxOS, dato che non sembra essercene alcuna che mi faccia funzionare la scheda audio integrata del netbook), la "distro" MeeGO, fatta apposta per i netbooks (e del tutto inadatta ai notebooks o ai desktop-computers), e che, se non altro, si basa comunque su pacchettizzazione RMP, la stessa su cui è stato basato anche PCLinuxOS....

Ritratto di patel

io non starei attaccato al tipo di pacchettizzazione, prova tutte le più note fino a che trovi quella che funziona

Ritratto di monsee

Beh, non è questione di "tifo"... è solo che con distro tipo DEBIAN (inclusa UBUNTU e le sue derivate) mi son trovato sempre molto male... Bene, invece, mi son trovato sempre con le derivate di Slackware e abbastanza bene -debbo dire- anche con le derivate di Gentoo.
Ma i risultati di gran lunga migliori me li hanno sempre dati le distro RPM (PCLinuxOS sopra tutte, ma molto bene sono andate anche OpenSuSE, Fedora e Scientific Linux), le derivate di Puppy-linux (le cosiddette "Puplets") e con PC-BSD (che, però, non è Linux).
Non è che sia una posizione mia "a priori".
Se accadon cose che mi fan mutare idea, muto avviso.
Ad esempio: mi son trovato sempre ultra-malissimo -roba da avere gli incubi- con Archlinux... Ma, di recentemente ho incontrato una distro derivata proprio da ArchLinux (ConnochaetOS, creata per essere installata su computers obsoleti), che m'ha fatto mutare opinione su codesta distro... Non che ora ami ArchLinux, sia chiaro, ma adesso penso che valga assai più di quel che ritenevo.
Le "distro" create appositamente per i netbook, a quel che ho potuto vedere, sono praticamente tutte derivate da UBUNTU. Per questo, in principio, dato che non amo affatto UBUNTU, ho stabilito di installar direttamente PCLinuxOS LXDE-mini. Ed è andata benissimo, in tutto tranne per per il riconoscimento della Scheda Audio integrata, che purtroppo non c'è stato... L'aver scoperto che MeeGO non è basato su UBUNTU e usa la pacchettizzazione RPM, mi induce, adesso, a provar con quello. Se non riesco neanche qui, penso che mi rassegnerò a tenere un sistema operativo in lingua inglese e installerò una delle Puplets create apposta per i netbook (il solo difetto di Puppy-linux e delle sue derivate,, sino ad ora, è che non dispone della lingua italiana).

Ritratto di monsee

Installato Meego: con lui, l'audio funziona perfettamente.
Mi sa che dovrò lavorarmi un po' l'interfaccia (così com'è di default sarà pure carina, ma è troppo "da bambini") e soprattutto risolver due problemi: 1) pare ci siano difficoltà a collegarsi a qualsivoglia sito Internet (robe da matti!)... e 2) come browser c'è Google Chromium (che io altamente detesto... e che, nel caso in oggetto, non funziona neppure gran che bene). Dovrò risolvere il problema della connessione ai siti Internet... e andare ad installare i miei programmi favoriti (Opera, innanzitutto, ma anche Firefox, Iron Browser [parecchio meglio di Chromium, a parer mio] e Seamonkey, fra i browsers, etc... etc... Sperando di riuscire a disinstallar completamente Chromium, naturalmente, e a porre Opera come browser "di defalt")... Se tutto questo mi riuscisse, sarei finalmente a cavallo.

Ritratto di joanlui

ma hai provato con unknown! ricordo che ho avuto anche io il tuo stesso problema con pclinuxos 2010 ed era una stupidaggine di driver. inoltre disattiva pulse audio!

Ritratto di monsee

Ricordo di aver provato anche con "unknow", ma il notebook è rimasto ostinatamente muto (sia con PulseAudio abilitato, sia disabilitato).
Invece, con MeeGo, il suono si sente benissimo... e senza dover impostare proprio nulla!
Comunque, MeeGo non mi piace per niente (il desktop, in particolare, lo sopporto a stento: ho quasi l'impressione che l'abbiano fatto apposta per i bambini)... Sicché, l'ho spianato... Adesso voglio provare se mi riesce di installare PCLinuxOS 2011 XFCE-mini (che ancora non è uscito, però) e farlo funzionare sul netbook.

Ritratto di monsee

Troppo forte, 'sto netbook! Cominco a credere che mi stia (garbatamente) prendendo per i fondelli.
In attesa dell'uscita della versione "XFCE-mini", ho provato a installarci la normale versione XFCE... e funziona ogni cosa (incluso l'audio [ho controllato le impostazioni: sono del tutto identiche a quelle che invece NON funzionavano con la versione LXDE-mini!]), TRANNE (robe da matti!) che non mi vien riconosciuta la tastiera... La tastiera risulta "italiana", ma per scrivere -ad esempio- la lettera "i" debbo premere la combinazione di tasti Fn+i, perché se mi limito a premere il tasto "i" solamente, quello che ottengo è di scrivere il numero "5"!
Boh!
Speriamo che con XFCE-mini le cose vadan meglio...

Ritratto di monsee

Colto da improvvisa ispirazione (insomma, andando un po' alla "speraindio"), ho fatto un ulteriore tentativo.
Innanzitutto, ho installato nuovamente PCLinuxOS2011 LXDE Edition, però -stavolta- la versione "normale" (non quella "mini"),
Risultato: non si sentiva nessun suono (l'audio risultava completamente assente), ma tutto il resto funzionava bene (a parte il touchpad, che non "cliccava al tocco" e che ho messo a posto seguendo un suggerimento di Texstar...)...
Mi ci sono incaponito (nel cercar di far funzionare l'audio) e... alla fine, mi sono messo ad installare, uno ad uno, dei programmi che servono ad aprire files video e/o audio... Speravo che uno di essi, rilevando l'assenza dell'audio, mi desse l'allarme e -con esso- una dritta potenzialmente utile. MPlayer ha lanciato l'allarme ("Audio assente o non-funzionante! Impossibile aprire il file"), ma senza dar dritte di alcun tipo). Tutti gli altri (incluso VLC) se ne son stati zitti e muti, anche se -all'apparenza- funzionavano...
La svolta è stata quando ho installato il pacchetto "gxine": il semplice installarlo, di per sé, non ha cambiato nulla, ma... Quando sono andato ad aprire un piccolo video con gxine , improvvisamente ho sentito l'audio!
La cosa incredibile è che, da quel momento, TUTTI i programmi son riusciti a funzionar bene (MPlayer, VLC, Amarok, etc...) e l'audio si può sentire senza il benché minimo problema. Addirittura, ora è diventata "sonora" anche la schermata di Login!
Meglio così, naturalmente. Però non ho capito nè cos'è accaduto di preciso, né per quale ragione, prima, l'audio non ne volesse sapere di funzionare.
Ma ora è tutto OK e questo è l'importante.

Ritratto di zafran

Evidentemente gxine ha provocato qualcosa che potrebbe essere:
l'installazione di xine, il caricamento di qualche modulo, l'attivazione di alsa o altro servizio.

Mi sa che che per saperlo l'unica sia
1- riinstallare (magari in un'altra partizione) lo stesso sistema.
2- guardare gli output di
# top
# ps aux
# lsmod
3- installare gxine
4- ripetere il 2

Chi ha questo coraggio può postare la diagnosi

Ritratto di monsee

Non sarò di certo io, a fare un tale "esperimento"... Benedico il fatto che tutto quanto funzioni a perfezione, mi accontento, intasco e porto a casa...

Ritratto di joanlui

ho l'impressione che tu abbia il netbook impiastricato. una bella formattata e reinstall sul netbook nudo risolve.

Ritratto di monsee

Beh, lo farei se permanessero problemi.
Ma ora sta funzionando tutto quanto (inclusa la webcam integrata).
Per cui, dato che tutto funge, non vedo perché formattare.
Sto però prendendo in considerazione l'idea di acquistare un SSD (un HD "allo stato solido") da 96 Gb e di sostituirlo, nel netbook, a quello che c'è ora. Di fatto -immagino- un SSD dovrebbe consumar di meno, scaldare di meno ed esser pure più performante... soltanto, non ne ho mai avuto uno e (a parte il costo, che è pesante) non so se richiedano particolari procedure e neanche se richiedano presupposti speciali per poter funzionare...
Se mai mi decidessi per davvero a farlo, dovrei naturalmente, reinstallar tutto daccapo...

Ritratto di zafran

A parte l'ovvia considerazione che è meglio un sistema pulito di uno sudicio, in effetti, invece, dovresti poter riversare l'intero sistema sul nuovo disco.
Bisogna agire da un terzo sistema e copiare ogni cosa con l'opzione -a in modo da salvare i permessi.
Poi sistemare il problema del UUID modificando fstab e menu.lst.
Mi sembra che basti così.

O almeno, più di una volta, a me è bastato così per riavere il sistema in un'altra partizione.

/dev/disk/by_uuid se lo dovrebbe riscrivere da sé al primo avvio

Ritratto di patel

confermo, il comando è del tipo
cp -av /media/mountorigine/* /media/mountdestinazione
oltre a modificare il menu.lst e fstab è necessario installare il grub nel nuovo disco.

Ritratto di zafran

Eh beh...

Ritratto di monsee

Mi sfugge qualcosina, evidentemente...
Il mio PCLinuxOS 2011 LXDE (quello installato sul netbook e dal quale sto ora scrivendo) è stato installato di fresco (ha due giorni di vita), per cui non vedo proprio come può essere "sporco".
Né riesco a immaginare perché dovrei spostare tutto quanto su di un altro HD: il netbook, all'acquisto, aveva un HD da 250 Gb: troppo grande, a parer mio. L'ho tolto (destinandolo ad altro uso, dopo averlo integralmente spianato) senza mai nemmeno avviarlo (tanto, c'era Win7 preinstallato, e non mi interessava affatto averlo, né avere i programmi OEM -anch'essi preinstallati- che lo accompagnavano). L'ho sostituito con un HD (da me già usato su di un altro PC) di 96 Gb. lo scopo principale era provare ad installarci dentro PCLinuxOS e vedere come andava.
L'idea iniziale fu di installare la versione Phoenix-mini 2011, ma... dato che tardava ad uscire, ci ho installato la versione LXDE-mini 2011.
E funzionava tutto, tranne l'audio (che era totalmente assente e che non c'è stato verso di far funzionare).
Sicché ho eliminato tutto e ho installato MeeGo, col quale l'audio ha funzionato senza problema alcuno, ma il cui desktop non mi soddisfaceva affatto.
Sicché, ho nuovamente spianato tutto e ho installato PCLinuxOS 2011 XFCE (versione normale, non quella "mini"). Anche in questo caso, l'audio ha subito funzionato, ma... la tastiera non mi veniva correttamente riconosciuta (né son stato in grado di farci alcunché a rimedio).
Avendo stabilito di tentare anche con la versione XFCE-mini, mi ero rassegnato ad aspettare che uscisse, però... ho avuto l'idea di tentare con la versione LXDE (quella normale, non quella "mini" da me già installata senza successo in precedenza).
Al termine, funzionava tutto tranne l'audio (esattamente come quando avevo installato la versione LXDE-mini, insomma).
Ma, a furia di tentativi, l'audio, come d'incanto, ha cominciato a funzionare (e, infatti, funziona anche adesso). E ha cominciato a funzionare soltanto dopo che avevo installato il pacchetto "gxine" e avevo, poi, aperto tale programma.
Sino a quel momento, nessuno dei programmi audio-video aveva emesso un suono: gxine, invece, li ha emessi normalmente.
A quel punto, ho riprovato con i vari altri programmi (tutti mutissimi sino a quel momento): e tutti, a quel punto, suonavano allegramente e senza alcun problema.
Mi ha (piacevolmente) stupito, poi, che anche gli effetti sonori del Sistema (assenti, sino a quel momento) abbiano anche loro iniziato a funzionare a partir dal successivo riavvio.
Di conseguenza, ora il notebook me lo tengo (essendo finalmente ben funzionante) così com'è.

Ritratto di patel

monsee ha detto "Né riesco a immaginare perché dovrei spostare tutto quanto su di un altro HD"

ti sei dimenticato questo "Sto però prendendo in considerazione l'idea di acquistare un SSD (un HD "allo stato solido") da 96 Gb e di sostituirlo, nel netbook, a quello che c'è ora."

Ritratto di zafran

" Se mai mi decidessi per davvero a farlo, dovrei naturalmente, reinstallar tutto daccapo..."

Ritratto di monsee

L'ipotesi di mettere un HD "allo stato solido" (un SSD) nasce semplicemente dall'idea che un tale genere di HD non ha parti mobili: dunque, scalda e consuma (in termini di batteria) meno di un "normale" HD. Le ragioni che stan contro a tale scelta son di tre tipi: 1) il costo ragguardevole (un SSD di 96 Gb potrebbe venire a costare fra i 150 e i 200 euro, ossia, più di quel che m'è venuto a costare tutto quanto il netbook); 2) il fatto che ignoro se in tale tipo di Hard Disk si possa utilizzare sul mio netbook (o, più in generale, su di un PC che di default usa un normale HD SATA [in origine, montava un HD SATA a 5400 rpm; quello che monta adesso è un HD SATA a 7200 rmp]); 3) il fatto che, non avendo mai usato un SSD, ignoro se le procedure d'uso, partizionamento, formattazione e installazione di Sistema Operativo siano le stesse in uso nei normali HD: debbo, dunque, prima informarmi bene al riguardo. Soltanto dopo aver fatto questo (e solo se il risultato sarà positivo) procederò all'acquisto di un SSD e al suo utilizzo.
In quanto al "traslare" quel che ho già installato sul nuovo Hard Disk, esiston anche dei programmi -free-perfettamente in grado di farlo (e, in altri casi, l'ho già pure fatto). I risultati che ho avuto son stati buoni, ma non completamente: di fatto, tutto dipende dalla "distro" in uso.
Fedora, per esempio, non sembra aver particolari problemi.
OpenSuSE, per contro, rifiuta -dopo l'avvenuto trasferimento- di "aprirsi" (e di avviarsi quel tanto da entrare nella schermata di Login) e preferisce chiudersi con un messaggio che afferma che l'HD risulta non esser più lo stesso sul quale OpenSuSE è stata installata.
Non ho ancora provato a "trasferire" PCLinuxOS, ma mi dissuade dal farlo (in linea di principio, nel caso specifico in oggetto) l'enorme differenza esistente fra un normale HD e un SSD: temo che possan nascerne errori (nel senso che l'SO è stato configurato per un "normale HD" e non per un "HD allo stato solido", dunque potrebbero ingenerarsi imprevedibili difficoltà).

Ritratto di patel

effettivamente ho notato anch'io che il trasferimento non funziona sempre, il primo fallimento l'ho riscontrato con Pardus che mi sembra derivato da OpenSuse, fino ad ora non ho mai avuto problemi con Ubuntu e Pclos

Ritratto di monsee

Io posso confermarti che con OpenSuSE il problema esiste (qualora si cloni un HD nel quale c'è OpenSuSE, qualunque metodo si usi per farlo, si otterrà che OpenSuSE rifiuta, dopo, di avviarsi, perché -questo, il messaggio di errore- non riconosce come valido il nuovo HD). E anch'io avevo notato che talune derivate di OpenSuSE mostran l'identico comportamento (questa mia NON vuole essere una critica "stroncante" di openSuSE [distro che ha molti meriti e che io uso molto e molto apprezzo], ma una pura e semplice constatazione).
Lieto di apprendere, comunque, che PClinuxOS non soffre di codesto problema. Proverò a trasferire, magari, tutto sull'SSD... anche se temo sia un test ben poco significativo e indicativo: la tecnologia degli SSD differisce di parecchio da quella dei normali HD, per cui... anche se poi l'operazione non andasse a buon fine, ciò non vorrebbe -alla fine dei conti- dir gran che...

Ritratto di zafran

Non capisco:

1- Perché non smollare lì OpenSuse che la famosa questione dei brevetti riconosciuti alla microsoft in cambio non si è mai saputo di cosa in fondo non l'ha mai chiarita per davvero.

2- Che un sistema abbia delle impostazioni diverse da un altro d'accordo, ma probabilmente basta capirle.
Ci sta che, magari, la Suse abbia deciso di NON riscrivere il /dev/disk/e te credo che non gli funziona il nuovo disco.
Due minuti di shell da altro SO e risolvi il problema.

3- Una memoria è una memoria. Che sia flash o floppy o hd o ssd, quando c'hai scritto sopra il kernel e il bios sa farci il boot il sistema deve partire e poche storie.

No?

Ritratto di patel

Ci sta che, magari, la Suse abbia deciso di NON riscrivere il /dev/disk/e te credo che non gli funziona il nuovo disco.
Due minuti di shell da altro SO e risolvi il problema.

zafran, puoi dare maggiori dettagli ? mi interessa

Ritratto di zafran

Non è che ne sappia molto neanch'io ma tutto quello che è in /dev e in /proc so che è aggiornato dinamicamente.
Quindi una periferica o un processo costringono il sistema a riscriverli.

Immagino che un sistema possa decidere di non aggiornare (per esempio) la dir /dev/disk, magari perché non si fida dei suoi sitemi di controllo o perché sa di aver usato quegli uuid in qualche database degli upgrade fatti: vattelapesca.

Non vedo altri motivi per i quali pclos e ubuntu possano essere spostati senza problemi e opensuse no.
In qualsiasi caso, voglio vedere chi mi impedisce di confezionargli un /dev con i nuovi parametri, una volta che li conoscessi e avessi voglia di farlo.

Ritratto di monsee

Boh... quel che ti posso dire è che il messaggio di errore che appariva dava la marca e seriale dell'HD sul quale avevo "traslato" e mi si informava che era diverso dall'HD (del quale pure appariva marca e seriale, ovviamente NON coincidenti con quelli del nuovo HD) sul quale il Sistema si aspettava di trovarsi. Dopo di che, lo stesso avviso mi informava che il Sistema si sarebbe chiuso... cosa che invariabilmente accadeva (qualunque cosa io tentassi di fare).
Naturalmente, ho risolto... installando OpenSuSE (come se si trattasse di un aggiornamento di versione, ossia formattando la Partizione di ROOT ma non quella Home) ex-novo. Al termine dell'installazione, mi sono ritrovato openSuSE funzionante (che, dunque, non faceva storie per aprirsi normalmente)... e con le precedenti impostazioni attive (tranne che mancavano un sacco di pacchetti che ho dovuto reinstallar daccapo, ad uno ad uno, per ritrovarmi, infine, lo stesso desktop e gli stessi programmi che avevo in precedenza).
Tutto questo NON è accaduto in altri casi (con Fedora, per citarne uno), nei quali, al riavvio, mi son ritrovato il Sistema (sul nuovo HD) esattamente uguale a quel che avevo (sul vecchio HD).

Ritratto di joanlui

mah, bastava installare alsamixer, lanciarlo da riga di comando e aggiustare i livelli. QUESTO COL SENNO DEL POI!