Asus x501a con Ubuntu

Ritratto di Lorenzo
Forum: 

Salve a tutti
Ho acquistato un computer Asus X501A con Ubuntu installato. La macchina ha 2 GB di RAM, un disco fisso da 320 GB, 1 porta USB 2.0 e una porta USB 3.0. Non ha il DVD.
Mi era stato assicurato che avrei potuto installare, aggiungendoun lettore DVD esterno, un altro S.O.
La realtà è un po' diversa visto che nel Bios (Aptio Setuputility version 2.15.1226) non è possibile settare l'avvio da un dispositivo USB.
Qualcuno di voi ha qualche idea su come risolvere il problema.
Grazie comunque
Ciao

Ritratto di monsee

Quel che ti serve, essenzialmente, è una pen-drive... grazie alla quale potrai sia intervenire sul Partizionamento del tuo Hard Disk sia installare il Sistema Operativo (o la "distro") che ti piace (o più "distro" e più Sistemi, ovviamente).
Se hai più di una pen-drive, naturalmente, è meglio.
Dovresti regolarti, più o meno, in quanto alla capienza delle pen-drives, come segue: una grande 1 Mb o 2 Mb (ammesso che se ne trovino ancora) nella quale inserir le "distro" e i Sistemi che desideri installare e che3 starebbero facilmente dentro ad un CD, l'altra di 4 Gb (per i casi in cui ti serva una grandezza paragonabile ad un DVD), la terza di 8 Gb, per i casi in cui ti troverai ad avere a che fare con files grandi più di 4 GB.
Sarebbe anche carino (e particolarmente utile, se l'avessi) avere a tua disposizione anche una pen-drive da 400 Mb (per usarla inserendoci dei sistemi "Live" adatti al partizionamento e/o alla Manutenzione).
Io, ad esempio, sul mio netbook (i netbook non dispongono di masterizzatore, come saprai), uso una pen-drive da 400 Mb in cui ho inserito (usando UNetbootin) la iso di MacPup 5.29, che uso sia per cose di manutenzione sull'Hard Disk del netbook sia per partizionare l'Hard Disk ogniqualvolta quiesto mi serva). E ci ho installato (usando una pen-drive da 1 Gb in cui avevo inserito la ISO di PCLinuxOS LXDE a 32-bit [io ho preferito la versione "mini", ma pure la versione "normale" ci sarebbe stata dentro tranquillamente] tramite UNetbootin) PCLinuxOS LXDE. Ci ho anche installato (ed è quello che ho adesso, da cui ti sto scrivendo), OpenBSD 5.2 con XFCE 4.10, ma temo che ritornerò a PCLinuxOS, perché OpenBSD ha le finestre con i "tasti" tutti alla mia sinistra (un poco come UBUNTU: si tratta di un'idea presa di peso dal Macintosh) e io non ci son proprio abituato e mi ci trovo assai male...
Verifica, piuttosto, che tipo di Hard Disk esattamente hai: si tratta di un disco basato su GPT o di un dosco basato sull'MBR (diciamo, di un disco di tipo "normale")?
Nel tuo BIOS, l'avvio da USB dovrebbe risultar impostabile, anche se magari non trovi l'avvio specifico da DVD "esterno"... controlla bene e torna a riferire quel che vedi esattamente.
Vedrai che, in un modo o nell'altro, risolviamo.

Ritratto di Lorenzo

Ciao e grazie per il tuo intervento
posseggo due pen-drive, una da 4 GB e una da 32 GB. Ho già provato l'installazione attraverso la pen drive ma non ci sono riuscito.
Nella sezione BOOT del BiOS trovo:
1) Boot option #1 (Ubuntu (PO: WDC WD3...
2) Boot option #2 (Ubuntu (PO: WDC WD3...
e, dopo aver messo ENABLED su LAUNCH PXE OpROM:
3) Boot option #3 (Realtek PXE B03 000)
cosa sia PXE non lo so.
Volevo postare l'immagine scattata del BIOS ma non so come fare.

Ritratto di monsee

Per quel che attiene il PXE, serve per le installazione "da Rete". Leggi questo: https://it.wikipedia.org/wiki/Preboot_Execution_Environment
In quanto al resto, azzarderei che le sigle: WDC e WD3 afferiscano al tuo Hard Disk (che sembra essere di marca "Western Digital"). Che sul tuo HD ci sia installato UBUNTU, già lo sappiamo, però mi sfugge il motivo per cui tal cosa importi tanto pure al BIOS (che se ne infischia alla grande, in genere, di quale specifica "distro" è stata installata sull'Hard Disk)...
Come procedi, scusa, per accedere al tuo BIOS? (che tasto premi, cosa ti trovi a guardare, poi, sullo schermo?)
Sai dirci quale BIOS esattamente monta il tuo notebook?

Ritratto di Lorenzo

Per accedere al BIOS premo F2. Il BIOS è Aptio SetupUtility version 2.15.1226.
Nella sezione BOOT c'é questo:

1) Boot option #1 (Ubuntu (PO: WDC WD3...
2) Boot option #2 (Ubuntu (PO: WDC WD3...
e, dopo aver messo ENABLED su LAUNCH PXE OpROM:
3) Boot option #3 (Realtek PXE B03 000)
cosa sia PXE non lo so.
Quello che certamento so è che quelli della Asus (e anche altre marche) ci prendono in giro.
Colpa mia. Avrei dovuto informarmi meglio.
Un consiglio per tutti: evitate notebook della Asus. In generale evitate di comprare computer se prima non li potete provare. Chi li vende o non sà cosa vende oppure è una persona poco affidabile ( non utilizzo il termine delinquente perchè è riservato ai parlamentari :)).
Caro monsee ti ringrazio del tempo che mi hai dedicato, non perderne altro. Non potrò modificare il computer però ora so' che ci sono splendide persone come te che cercano di aiutare gli altri.
Con simpatia Omero333 alias Lorenzo
Ciao

Ritratto di monsee

Riguardo a PXE, ti ho già linkato (nel mio precedente post) una pagina in cui si spiega (in italiano) di cosa precisamente si tratta.
Mi par di capire che il notebook che hai acquistato usi UEFI (EFI, dunque... Per cui dovresti avere un Disco GPT e non un normale Disco basato su MBR, il che può forse complicar le cose [per dirne una, non puoi usare GAG come boot-manager, né svariati altri boot-manager esistenti; ce n'è qualcuno che funziona con GPT, epperò la scelta, al riguardo, è assai limitata]).
Proprio dal BIOS (nella schermata di BOOT) dovresti essere forse (se ASUS ha lasciato l'opzione in oggetto, cosa che in taluni modelli ha fatto) in grado di disabilitarlo, l'UEFI, comunque (si tratta di cambiare da "ENABLED" a "DISABLED" la voce "UEFI Boot": per modificare l'opzione , credo si usino i tasti + e - mentre per salvare, si usa il tasto F10 e per uscire il tasto ESC [per spostarsi, ovviamente, si usano i cosiddetti "tasti-freccia" e per selezionare la voce su cui si è in quel momento, si usa il tasto INVIO; selezionata la voce, si può procedere a modificarla e successivamente si dovrà salvare la modifica]).
Non mi è chiarissimo come potresti fare a cambiare l'ordine di boot, dato che (per gli Intel) sembra ci sia una sola voce "di default". Tuttavia, se fossi in te proverei a posizionarmi su tale voce (intendo, la "Boot Option #1") e la selezionerei, poi cervando di capir come cambiare l'opzione prescelta... Magari, in parallelo, vedrei se mi è possibile aggiungere un'ulteriore Opzione di Boot (selezionando l'opzione "Add New Boot option" e poi associandole quel che mi preme avere [il boot da USB, ad esempio], per poi disabilitare tutte le altre così da avviar direttamente quella).
Dovresti aver comunque un quadro più chiaro se leggi il Manuale Utente relativo al notebook in questione (trovi la questione dell'Ordine di Boot nel BIOS nell'Appendice di tale Manuale, con anche un paio di immagini esplicative).
Dopo aver proceduto e ottenuto quel che desideri, recati nella Schermata denominata" "Save & Exit" ed esci da lì.

Possiam provarci comunque, Lorenzo, a cercar di salvare la situazione. Non è per niente bello che tu perda così il tuo denaro.

Ritratto di Lorenzo

Su Internet ho trovato ( il link è su un altro computer appena posso lo posto) il modo di installare da linux (non ricordo la distro) Ubuntu da PXE.
Uefi sul Bios del mio Notebook non è abilitato. Cercando su internet il Bios del mio Notebook l'ho trovato, però con l'opzione "avvio da USB" cosa che il "mio" Bios non prevede.
L'opzione "Add New Boot option" è la prima che ho provato ad usare, senza riuscirci.
Il manuale è divertente, le immagini non trovano corrispondenza con quanto ti trovi davanti. Ti parla di Windows 8, quando hai Ubuntu. Il recovery ti dice che puoi fare alcune cose, in realtà ne puoi fare una sola: riportare allo stato iniziale il Notebook. Questo almeno funziona visto che l'ho utilizzato almeno 50 volte; ho una buona fantasia, grazie a Windows che nel corso degli anni (ormai più di XX anta Lol con tutti gli errori (leggi ORRORI) mi ha costretto (era meglio il DOS) ad utilizzare tutta la fantasia di cui disponevo per farlo funzionare; fantasia inutile però con questo Bios.
La scelta della ASUS (scelta precisa e vigliacca, intendiamoci bene) è quella di venderti a basso costo (si fa per dire visto che con la stessa cifra si potrebbero salvare decine di bambini che stanno morendo di fame) un "coso" inutile. Il messaggio è chiaro: non vuoi Winzoz? Peggio per te.
Non so se riuscirò a trovare il modo di risolvere il problema. Certo non mi arrendo facilmente, a costo di "sminuzzare" il Notebook come se fosse un panino.
Con simpatia
Lorenzo

Ritratto di francesco bat

A mio parere Asus è la migliore azienda di motherboards in circolazione, punto !
Io ho pc desktop con motherboard asus da sempre è ne sono fiero, ma non comprerei mai e poi mai un notebook asus.
Oltre al problema che hai tu so che se hai bisogno di assistenza con il notebook in garanzia lo devi spedire lontano a spese tue e lo riavrai riparato chissà quando.
Poi oggi con l'UEFI bisogna stare molto attenti all'acquisto di un pc.
È ancora una tecnologia nuova e per di più di casa Microsoft e non è del tutto chiaro ancora come raggirare questo problema.
Ciao
Francesco bat

Ritratto di Lorenzo

A mio parere la cioccolata più dolce è la XXXXX Smile virgola!
A parte gli scherzi Asus fa computer di ogni tipo: pessimi, mediocri, buoni, ottimi, divini.
Il problema non è la qualità, ma la serietà (in questo è in buona compagnia) e la pubblicità non sempre corretta.
A questo aggiungi una scarsa conoscenza informatica, aggiungici un venditore poco serio o impreparato e ti trovi ad avere problemi simili al mio.
Utilizzo il computer dai mitici tempi del Commodore 16, nel corso del tempo ho avuto problemi di ogni tipo con i sistemi operativi o con l'hardware. La maggior parte di questi problemi li ho risolti, da solo o con l'aiuto di qualcuno, non sono uno sprovveduto. L'acquisto di questo computer è stato fatto in base alle informazioni trovate su internet e da quanto mi è stato detto dal rivenditore, tutti in buona fede naturalmente :). Non ho potuto provarlo prima dell'acquisto, l'errore vero è che non si dovrebbe comprare qualcosa visto solo su un computer. Sbagliando s'impara (a volte).
Non so cosa sia l'UEFI (pensavo fosse una coppa per i vincitori di qualche torneo di calci Smile ma forse mi sbagliavo).
Comunque non demordo, ci vorrà tempo e pazienza (del primo ne ho molto, la seconda,confesso, mi manca) ma riuscirò a trovare una soluzione.
Ti saluto con simpatia
Lorenzo

Ritratto di monsee

UEFI, Lorenzo, sta a significare EFI (la Coppa UEFA, però, l'ammetto, è meglio). Trovi le basi per capire di cosa precisamente si tratti leggendo la seguente pagina Web: https://it.wikipedia.org/wiki/Extensible_Firmware_Interface (clicca sul link e ti ritroverai sulla pagina [una pagina di Wikipedia]).
In quanto alla marca di PC, concordo che ogni Azienda realizza "ciambelle" talora col buco e talaltra invece no (e, qualche volta, riescono addirittura a partorir soltanto il buco, saltando a piedi pari la ciambella)... Per cui, la stessa ditta può ben realizzare dei prodotti che, allmeno in quanto a qualità, non sembrano manco lontani parenti.
per quel che posso aiutarti nell'impresa di "domare" il tuo PC, sai che son disponibile. dovresti, però, dirmi alcmeno cos'è che ci vorresti fare, col tuo PC (installarci dentro qualcosa? e che cosa [e con quale architettura: 32-bit o 64-bit?]? Un Sistema Operativo [Windows? BSD?] o una "distro" GNU/Linux? [e, se "distro", quale "distro", in linea di massima?... PCLinuxOS? {lo ipotizzo perchè hai postato sul Forum dedicato a PCLinuxOS} una qualche altra "distro"?...
Una volta chiarito questo, riusciremo -almeno spero- a porre in piedi qualcosa di valido assai meglio.

Ritratto di Lorenzo

Ciao,
vorrei affiancare ad Ubuntu, già installato, Windows xp (per poi aggiornarlo a Windows 8 ) o, almeno, aggiornare Ubuntu 12.04 a Ubuntu 12.10 Classic del prof. Cantaro.
Tieni presente che il notebook è utilizzato da mia moglie che conosce un pochino Windows ma che con Ubuntu si perde.
Inoltre ho diversi programmi che richiedono Windows e su Ubunto non funzionano.
Appena posso andrò dove ho acquistato il computer per vedere se sono in grado di aiutarmi. Nel caso dovessero risolvere l'arcano posterò la soluzione affinché altri, spero non ce ne siano, possano giovarsene.
Ciao

Ritratto di monsee

Non vorrei che tu mi considerassi un latore di cattive notizie, ma temo che non esistano -per il tuo notebook- i drivers specifici per Windows XP 64 bit (e neanche per Windows $Vista a 64 bit, in quanto a questo),... né ho trovato alcuna traccia di drivers specifici (per il notebook in questione) relati a Windows XP (o a Windows $Vista) nemmeno per le edizioni a 32-bit...
Esistono, invece, i drivers relativi a Windows Seven a 64-bit. Li puoi trovare qui: http://www.notebook-driver.com/it/asus/asus-x501a-notebook-win7-64bit-dr... (ossia, da ASUS, ovviamente).
La buona notizia, invece, è che è possibile installare Windows anche da pen-drive. Un metodo per farlo (che dovrebbe funzionare anche per Windows Seven) lo trovi descritto (in italiano) su questa pagina Web: http://www.kkaio.com/articoli/installare-tutte-le-versioni-di-windows-da...
Sicuramente esisteran degli altri metodi, per farlo, ma qui ti posso aiutare poco (mi son fermato a Windows XP Professional SP3 e non ho fatti caso più di tanton a tutto quello che è avvenuto dopo [l'impatto con $Vista m'ha subito convinto a chiudere per sempre con certe ubbìe di Microsoft]).
Tu, per quello che concerne l'UBUNTU Remix del prof. Cantaro, non avrai difficoltà di sorta a trasferire la ISO dentro ad una pen-drive (usando UNetbootin, non penso avrai problemi).
Questo, naturalmente, ammettendo che si riesca a trovare la maniera di avviare il notebook in oggetto da "LiveUSB"...

ADDENDA (speriam bene!): forse ho beccato una maniera per avviare il notebook SENZA avviarlo dall'Hard Disk (non so, però, se fra le potenziali scelte riuscirai a trovare anche la voce relativa alle pen-drives e all'USB). L'imbeccata me l'ha fornita il Manuale Utente del notebook (che ho scaricato in formato PDF -c'è anche in italiano- dal Sito di ASUS). Si trova non laddove si parla del BIOS, bensì laddove si parla della creazione dei DVD di Ripristino (eh, già! ASUS ha fatto anche alcuni notebooks di questo medesimo modello dotandoli di masterizzatore DVD...) e delle successive modalità di Ripristino tramite il suddetto DVD.
Cosa dovresti fare, stando a quel che c'è scritto? (parlo del DVD, dopo la "traduciamo" per la pen-drive USB)
1) inserire il DVD di Ripristino nel Masterizzatore quando il notebook è acceso, chiudendo bene il cassettino;
2) Riavviare il notebook (col DVD di Ripristino dentro al cassettino -ben chiuso- del Masterizzatore). In fase di caricamento, durante il riavvio, bisogna premere il tasto ESC. È a questo punto che appare un menu di scelta (fra le cui voci, spero per te, potrebbe esserci anche quella relativa all'avvio "da USB" esterno)... e devi scegliere la voce che ti serve (nel mio attuale esempio, quella afferente al masterizzatore [immagino, qualcosa come "CD/DVD", che tu non avrai... a meno che non hai provveduto prima a collegare, quando il PC era ancora bene acceso, il tuo masterizzatore "esterno" USB con tanto di DVD dentro!... Può funzionare? no? Boh, non lo so: ma forse vale la pena di tentare]).
3) Effettuata la scelta, dovrebbe avviarsi il DVD di Ripristino (e, spero, anche un qualsivoglia altro LiveCD o LiveDVD... o LivePenDrive, nel caso nostro)...

Riassumendo, la strada maestra, volendo tentare l'avvio da "pen-drive" avviabile, potrebbe esser questa:
1) accendi il notebook... dopo di che, inserisci la pen-drive avviabile che hai creato apposta e che vorresti si avviasse... e te l'ammiri un po' ("UBUNTU, I presume."), diciamo per due o tre minuti (tanto per dare modo al tuo UBUNTU di riuscire a vedere la pen-drive... e, se non ci riesce, peggio per lui!);
2) riavvii il notebook e, non appena si riavvia ed entra in fase di caricamento, premi il tasto ESC.
3) preghi fervidamente d'avere un gran colpo di fortuna... e, se t'appare la possibilità di scelta su come avviare, lanci un bel grido d'esultanza... e selezioni la modalità di avvio che t'interessa (quella da pen-drives, alias USB, presumo).

Se, invece, non c'è modo alcuno di riuscire, non ti abbacchiar comunque, che riusciremo a escogitare -o prima o dopo- qualcosa.

Ritratto di patel

Molto probabilmente il bios non riconosce la tua pen drive, provane un'altra, io ne ho 4 ed il mio portatile HP ne riconosce soltanto una all'avvio, il mio fisso invece (sempre HP) le riconosce tutte.

Ritratto di monsee

Ma sono solo i BIOS EFI, Patel, a fare i capricci così con le pen-drives? perchè io (che non ho EFI di sorta) non ho mai avuto problemi di "riconoscimento", mai, con le pen-drives... Buono a sapersi, comunque. Si tratta di una info che tornerà assai utile, sul Forum (visto che i nuovi modelli son quasi tutti UEFI)...

Ritratto di Lorenzo

Attenzione! Non prendere per oro colato quanto ho scritto. Forse sono io a non capire niente Smile

Ritratto di Lorenzo

OK! Provo

Ritratto di Lorenzo

Farò delle prove. Tutt'al più mi rivolgerò a Padre Pio Smile

Ritratto di patel

monsee wrote:
Ma sono solo i BIOS EFI, Patel, a fare i capricci così con le pen-drives?
Il mio è un portatile di 3 anni fà, quindi niente EFI, però ha le sue preferenze Wink

Ritratto di Lorenzo

Ciao,
ti rispondo solo ora perchè ero occupato a provare alcuni soluzioni che mi erano venute in mente.
Nussuna di queste ha funzionato però ho scoperto, per caso, che per avviare da chiavetta occorre inserirla prima di accedere al BIOS (quanto sono c......!!!).
A questo punto ho fatto un'immagine ISO di windows 7 poi, tramite Windows 7 USB DVD (scaricato dal sito Microsoft), ho caricato i file d'installazione sulla chiavetta. Ho avviato il computer e, premendo il tasto ESC per alcuni secondi, ho scelto di avviare da chiavetta. L'installazione è regolarmente partita. Al momendo di scelta della partizione sulla quale installare il S.O. (vi sono 5 partizioni) qualsiasi di esse scegliessi appariva il messaggio "Impossibile installare nella partizione. E' impostato un tipo di partizione GPT".
Ora sono troppo stanco per continuare, domani è un altro giorno Smile
Ciao

Ritratto di Eleo

Ciao a tutti!

sono una neofita in materia di computer e quant'altro e devo risolvere al più presto un problema.
Non sto qua a tediarvi con la mia storia ma, in sintesi, sono qua a Manchester con un netbook asus con installato UBUNTU 12.04, Intel® Celeron(R) CPU 847 @ 1.10GHz × 2, Disk 189. GB e non riesco a connettermi a Wireless (solo via cavo). Nessuno riesce a risolvere il problema perchè UBUNTU è raramente utilizzato qua (mi guradavano tutti come una aliena) dunque installo anche windows 7 (così è maggiormente conosciuto).

Mi sorge proprio il problema che ha accennato nella tua ultima frase, Lorenzo: quando mi chiede su che partizione del disco installarlo, mi compaiono 5 partizioni tutte in formato GPT, dunque non adatte per windows 7. ho bisogno che siano in NTFS.

E non ho nemmeno la possibilità di commutarle da GPT a NTFS.

Che faccio? elimino tutto e creo due partizioni nella speranza che possa scegliere tra i due formati?

Grazie per qualsiasi risposta giunga.

Ritratto di dxgiusti

ciao, argomento complesso ed accodarsi ad altra discussione non facilita certo il ricevere risposte. gpt è la tabella in cui vengono scritte le varie partizioni ( ntfs, ext,ecc.) e viene usato la dove l'avvio del sistema è gestito da uefi. installare win in questo contesto non credo sia possibile, magari mi sbaglio. potresti fare una prova: entrare nel bios ed impostare anzichè uefi > legacy bios. ora dovresti poter installare win ma probabilmente ubu non partirà più.

Ritratto di patel

Avvia Ubuntu, installa Gparted, se non fosse già installato, e posta una schermata, se trovi difficoltà caricala su un sito di share e posta il link.
E' piuttosto strano che tu abbia Ubuntu installato su una tabella GPT

Ritratto di francofait

E chi lo ha detto che GPT non è supportato da windows 7 ?

GPT supporta solo partizioni primarie , ma ne supporta 128 . Il supporto a GPT inizia da Windows Vista incluso , non c' è nulla di strano che abbia Ubuntu su GPT , le unità disco delle ultime generazioni sono gpt native da produzione . MBR è difatto destinato a morire , anche se di lunga agonia. I maggiori produttori di unità disco ormai , consegnano tutto e solo su standard GPT.

Su pc Asus con Ubuntu , GParted è già presente , nn ha alcun bisogno di installarlo
Window 7 su unità GPT va installato facendogli creare da se le sue 2 partizioni di cui ha bisogno .
Quindi lo spazio necessario va liberato lasciandolo non allocato .
Da procedura installazione win7 poi assegni lo spazio libero non allocato e prosegui direttamente con l' installazione , a crearsi le partizioni correttamente ed installare il SO provede da se prima di iniziare a trasferire i dati dal dvd all' unità .

Windows da pendriver è da sempre installabile , e l' utiliti per crearsi la pennina installazione , è da sempre rilasciata gratuitamente da microsoft sul suo sito , non ha bisogno di guide , due clic di mouse per fargli vedere l' iso , o il supporto dvd , si presume non richiedano lunghe e inutilmente lagnose istruzioni.

Ma sopratutto per installare il SO da porta usb al boot del computer devi solo usare la porta usb3 già abilitata senza bisogno di alcun intervento su bios .
GPT non è standard per il filesistem , ma riguarda la sola tabella di allocazione dinamica delle partizioni .
Lo standard MBR è stato abbandonato dai produttori di unità perche l' attuale richiesta di mercato è per unità ad elevata capacità superiore all' 1,8 Tb massimi gestibili dallo standard Mbr , la tabella GPT è una tabella 64 bit , non pone teoricamente limiti ne di dimensioni ne di numero di partizioni tutte e solo primarie . In realtà a porvi un limite al numero di partizioni ritenuto di sicurezza hanno provveduto i produttori di SO , 128 Microsoft , 256 linux , unix e tutti i derivati di conseguenza MacOSX icluso.